INFORMAZIONI GIOCO
di

Non ci siamo ancora ripresi dall'annuncio del primo pomeriggio, che ha visto Microsoft acquisire Bethesda e ZeniMax per ben 7,5 miliardi di dollari. Gli sviluppatori di giochi come DOOM, The Elder Scrolls e Dishonored entrano quindi nell'orbita degli Xbox Game Studios, e tutti i loro futuri titoli entreranno in Game Pass fin dal lancio.

L'acquisizione non stravolgerà la struttura societaria di Bethesda, che continuerà a pubblicare in autonomia i propri videogiochi. È venuta tuttavia a generarsi un po' di confusione in merito al destino delle future produzioni della casa, come Deathloop e The Elder Scrolls 6 e Starfield, giusto per citarne alcune: con l'azienda di proprietà di Microsoft, verranno pubblicate anche su altre console, come PlayStation 5 e Nintendo Switch?

La dichiarazione di Todd Howard in merito si è rivelata piuttosto ambigua: "Esattamente come la nostra partnership originale, anche questa ha a che fare con più di un sistema o più di uno schermo. Condividiamo una fede profonda nel potere fondamentale dei giochi, la loro abilità di connettere, rafforzare e portare gioia. Una fede che dovremmo condividere con tutti - indipendentemente da dove siete, dove vivete e su cosa giocate. Indipendentemente dalla grandezza dello schermo, del controller e dell'abilità di utilizzarne uno".

Howard non ha menzionato piattaforme specifiche, ma in molti hanno letto in queste parole la conferma che i futuri giochi di Bethesda arriveranno su tutte le console, comprese PlayStation 5 e Nintendo Switch. Altri, invece, ritengono che Howard si sia riferito ai soli dispositivi e servizi della galassia Microsoft, ossia Xbox, PC Windows 10, Game Pass e xCloud (via Android), anche perché Phil Spencer nel suo comunicato ha parlato solamente di queste ultime.

La dichiarazione si è rivelata piuttosto ambigua, e vista la confusione generatasi in rete, il giornalista Jason Schreier ha ben pensato di intervenire per chiarire la questione. Riassumendo:

  • Xbox e Bethesda onoreranno gli accordi già presi con Sony, quindi Deathloop e Ghostwire Tokyo usciranno in esclusiva temporale su PlayStation 5, come precedentemente annunciato;
  • Per quanto riguarda i futuri giochi (The Elder Scrolls 6, Starfield, ecc) Microsoft e Bethesda valuteranno caso per caso.

In sostanza, per i videogiochi in stadio avanzato di sviluppo e già annunciati per specifiche piattaforme, non dovrebbe cambiare nulla. Nel caso di Deathloop e Ghostwire Tokyo, verrà anche onorata l'esclusività temporale su PS5. Per i titoli futuri, invece, è tutto da vedere, dal momento che Microsoft deciderà caso per caso.

Quanto è interessante?
23