di

Nel corso della Game Developers Conference 2018, in programma da oggi al 23 marzo, Microsoft ha annunciato DirectX Raytracing (DXR), tecnologia sviluppata con la collaborazione di NVIDIA definita come il primo passo verso l'introduzione del Raytracing nel mercato videoludico di massa.

Secondo Microsoft, DirectX Raytracing "colmerà il gap fra le tecniche di rasterizzazione utilizzate nei giochi di oggi e i veri effetti 3D di domani", e "farà da apripista a una nuova serie di tecniche che finora non sono mai state utilizzate in un gioco in real time". Il processo non sarà ovviamente immediato: nei primi anni Microsoft si aspetta di rimpiazzare le tecniche rasterizzazione in determinati campi, come quello dell'illuminazione globale, per poi effettuare un passaggio di consegne totale sul lungo periodo.

Fra le prime aziende che integreranno il DirectX Raytracing nei loro engine, troviamo Electronic Arts (Frostbite, Seed), Epic Games (Unreal Engine), Futuremark (3DMark), Unity Technology (Unity) e Remedy Entertainment (Northlight Engine).

Quanto è interessante?
10