No More Heroes 3 per Switch: Suda 51 discute di aree open world e sistema di combattimento

No More Heroes 3 per Switch: Suda 51 discute di aree open world e sistema di combattimento
di

Scambiando quattro chiacchiere (e un paio di fendenti di katana!) con i colleghi di WCCFTech, Suda 51 è tornato a parlare di No More Heroes 3 per illustrare il sistema di combattimento e le dinamiche di esplorazione open world della sua prossima, folle avventura in salsa action per Nintendo Switch.

Abbandonata ogni velleità da samurai, il vulcanico autore giapponese spiega che "rispetto all'originale No More Heroes ci sarà sicuramente l'occasione di esplorare un mondo di gioco più aperto e libero, ma bisogna pur sempre ricordare che siamo uno studio di media categoria in termini di dimensioni. Ci vogliono molte abilità, tante risorse e un sacco di saggezza per creare un gioco open world, quindi non sarà grande come i kolossal che vedete sfornare da grandi aziende come Ubisoft o Rockstar".

Fatta questa dovuta precisazione sulla natura free roaming e sull'esplorazione a mondo aperto dell'universo action di No More Heroes 3, Suda 51 affronta la questione del gameplay e dichiara che "ritroverete certamente un sistema di combattimento basato sul motion control come quello dei fendenti della Beam Katana, ma la vera sfida è stata capire come integrare tutto questo sull'hardware di Switch. Per questo, ci saranno nuove e interessanti possibilità che vi farà piacere scoprire".

Il lancio dell'ultimo capitolo della serie con protagonista Travis Touchdown è previsto nel 2020 su Nintendo Switch, o almeno questo è quanto promessoci da Suda 51 pur informandoci di come il gioco, nell'agosto di quest'anno, fosse completo solo al 50%.

FONTE: WCCFtech
Quanto è interessante?
4