di

Come vi abbiamo riportato sulle nostre pagine, a partire dalla pubblicazione del firmware update 8.0.1, Nintendo Switch ha introdotto la possibilità per gli sviluppatori di mandare in overclock la CPU e la GPU della console ibrida.

Dopo aver visto i primi sensibili miglioramenti con i tempi di caricamento di The Legend of Zelda: Breath of the Wild e Super Mario Odyssey grazie all'overclock della CPU della console, Digital Foundry ha preso sotto esame la versione Switch di Mortal Kombat 11 scoprendo che anche il picchiaduro di NetherRealm Studios fa utilizzo di questa sorta di Boost Mode.

Come spiegato approfonditamente da Richard Leadbetter di Digital Foundry nel video che trovate in cima alla notizia, Mortal Kombat 11 beneficia dell'overclock della GPU quando si gioca in modalità portatile, facendo sì che le prestazioni si stabilizzino e l'impatto della risoluzione dinamica che oscilla tra i 480p e i 384p si attenui. Si tratta del primo gioco third-party su cui sono stati notati dei miglioramenti di questo tipo.

La scheda grafica di Nintendo Switch è da sempre stata limitata ad una velocità computazionale di 384MHz, mentre il processore si fermava a 1020MHz: ora possono giungere rispettivamente fino a 460MHz e 1785MHz. Questi overclock, di cui Nintendo non ha mai parlato in maniera esplicita, avvicinano la console alle prestazioni dell'NVIDIA Shield Android TV equipaggiata dello stesso chip Tegra X1 su cui si basa la piattaforma ibrida.

Quanto è interessante?
4