Naughty Dog vuole 'fidarsi dei giocatori': maggiore libertà nei prossimi giochi del team?

Naughty Dog vuole 'fidarsi dei giocatori': maggiore libertà nei prossimi giochi del team?
INFORMAZIONI GIOCO
di

Da diversi anni Naughty Dog è uno degli studi più amati dai giocatori, capace di attirare sempre l'attenzione con ogni loro nuova produzione, Ma l'azienda californiana sembra non avere alcuna intenzione di giacere sugli allori e, al contrario, sarebbe pronta ad esplorare nuovi modi con cui intrattenere i propri fan.

Ad esempio, il co-presidente Neil Druckmann è rimasto stregato dalla narrativa di Elden Ring e delle produzioni From Software in generale, e non è quindi da escludere che in futuro il suo team possa prenderne spunto per dare un nuovo taglio alle sue opere. A suggerire la stessa ipotesi è un altro membro di Naughty Dog, Vinit Agarwal, attualmente al lavoro sul gioco multiplayer di The Last of Us in qualità di co-Director.

Attraverso Twitter, Agarwal fa sapere di aver parlato con Hidetaka Miyazaki di From Software, e la conversazione tra i due si è incentrata sull'importanza di "fidarsi dei giocatori" e lasciare loro molto più spazio di manovra. L'autore si ricollega alle parole di Druckmann su quanto siano intriganti concept ludici che non tengono per mano gli utenti, ma al contrario lascino loro la libertà di scoprire come muoversi e cosa fare.

"Anche per me questo è un concetto importante. Ho parlato con Miyazaki di Elden Ring lo scorso mese, ed una cosa che abbiamo ripetuto più volte è di 'fidarci del giocatore'. Ciò permette di creare un design più soddisfacente non solo per i giocatori, ma anche per gli sviluppatori. Ti permette di fare di più, non di meno", afferma Agarwal.

Resta dunque da capire come questo interesse di Naughty Dog verso nuovi concept per i propri giochi verrà effettivamente applicato. Per adesso non resta che attendere novità concrete su The Last of Us Multiplayer.

Quanto è interessante?
5