NBA 2K21, le stelle del basket tornano in campo: come se la cavano?

di

La stagione NBA, stravolta dalla pandemia di Coronavirus come tutte le competizioni del mondo, è bel lungi dal potersi dire conclusa. Mentre le formazioni più forti si danno battaglia nelle finali, 2K Games e Visual Concepts hanno deciso di non curarsi del ritardo accumulato dalla manifestazione reale e di tirare dritto per la propria strada.

La serie videoludica non ha saltato la sua consueta uscita settembrina, arrivando sugli scaffali con un nuovo capitolo, NBA 2K21, disponibile nelle versioni PlayStation 4, Xbox One, PC, Nintendo Switch e Google Stadia. Come se la cava? Quest'edizione ha tutta l'aria di essere un "ponte" tra l'attuale generazione e la prossima, ormai alle porte. Il titolo conserva intatte tutte le qualità che hanno reso la serie, limitandosi a poche ma significative novità.

Torna, ovviamente, La Mia Carriera, forte di un'offerta narrativa abbondante e completamente inedita, che racconta dell'ascesa di un talento a partire dalla scena sportiva liceale. Non mancano dei ritocchi a caratteristiche storiche come il Quartiere e la modalità My Team. La novità più grande - e anche la più discussa - è in ogni caso relativa al sistema di tiro rivisitato. Volete saperne di più? Allora leggete la nostra recensione di NBA 2K21 e date un'occhiata alla Video Recensione che abbiamo confezionato appositamente: la trovate in cima a questa notizia! Il gioco, ricordiamo, è destinato ad arrivare anche su PS5 e Xbox Series X, con una modalità La Mia Carriera differente, e pertanto senza il supporto a Smart Delivery e upgrade gratis.

Quanto è interessante?
1