NBA 2K21: tante novità per la versione next-gen, dal DualSense ai movimenti in campo

NBA 2K21: tante novità per la versione next-gen, dal DualSense ai movimenti in campo
di

Dopo il lancio della versione current-gen, il gameplay director di NBA 2K21 è tornato a parlare della prossima uscita su PlayStation 5 e Xbox Series X svelando alcuni dettagli sulle migliorie che verranno implementate grazie alla next-gen.

Secondo Mike Wang l'aspetto del gameplay di NBA 2K21 che trarrà maggior vantaggio dalla potenza aggiuntiva offerta dalle console di nuova generazione sarà quello dei movimenti in campo. Stando alle affermazioni del director infatti i movimenti di dribbling sono stati costruiti per la next-gen e la differenza con quanto visto su PS4 e Xbox One sarà "come il giorno e la notte". Mentre gli stili sono rimasti inalterati, tutto il resto è stato riprogettato: i movimenti saranno più precisi grazie "allo stesso motore del sistema Pro Stick" quindi "movimenti e finte lavorano insieme in modo coerente".

I giocatori potranno poi aspettarsi un posizionamento dei piedi più realistico ed un movimento che riflette meglio il tipo di giocatore sulla palla, con un enfasi sull'interazione con il difensore. Anche il sistema di contatto senza palla è stato migliorato per rendere l'esperienza più fluida e dinamica.

Novità interessanti per quanto riguarda il DualSense di PS5: "Per i trigger adattivi abbiamo scelto un utilizzo legato all'energia e alla fatica. Mentre ti muovi per il campo sentirai sempre di più la resistenza sul grilletto dello sprint mentre l'energia del giocatore si riduce. Anche i movimenti in post potranno contare su questa dinamica, in base alle statistiche dell'avversario".

Prima di lasciarvi vi ricordiamo che la versione next-gen di NBA 2K21 arriverà con il lancio di Xbox Series X e PlayStation 5. Nel frattempo potete leggere la recensione di NBA 2K21 sulle nostre pagine.

Quanto è interessante?
2