Need for Speed: la serie torna nelle mani di Criterion, EA smantella Ghost Games

Need for Speed: la serie torna nelle mani di Criterion, EA smantella Ghost Games
di

Electronic Arts ha annunciato che il prossimo episodio della serie Need for Speed sarà sviluppato da Criterion e non più da Ghost Games, team autore degli ultimi capitoli. Ghost Games cesserà di esistere diventando EA Gothenburg e ricoprendo un ruolo di supporto per gli altri team interni di EA.

EA fa sapere che il team ingegneristico e tecnico di Ghost Games continuerà a ricoprire un ruolo importante per quanto riguarda le produzioni della compagnia mentre creativi, artisti e designer verranno ricollocati in Criterion Games o in altri studi, in ogni caso si parla di trenta posti di lavoro a rischio nel caso non si riesca a trovare una nuova sistemazione lavorativa per tutti.

Ghost Games ha sviluppato dal 2013 ad oggi quattro giochi di Need for Speed tra cui NFS Rivals, Need for Speed (2015), Need for Speed Payback e Need for Speed Heat. Il publisher ha dichiarato che la scelta non ha nulla a che fare con i risultati commerciali ottenuti dai giochi in questione ma semplicemente dalla difficoltà nel trovare talenti validi per lo studio con sede a Göteborg mentre gli studi Criterion si trovano a Guildford, cuore dell'industria dei videogiochi in Inghilterra, location certamente più appetibile per una carriera lavorativa.

FONTE: GI.biz
Quanto è interessante?
11