Netflix

Netflix vuole fare il botto anche nei videogiochi: al via le assunzioni, per un report

Netflix vuole fare il botto anche nei videogiochi: al via le assunzioni, per un report
di

Netflix, gigante dell'intrattenimento televisivo e cinematografico in streaming, starebbe valutando l'ingresso nel mercato dei videogiochi, stando ad un report pubblicato da The Information.

Secondo l'autore del report, che afferma di essere in contatto con "persone ben informate sulla situazione", Netflix avrebbe contattato alcune figure chiave e diversi veterani dell'industria videoludica nel tentativo di reclutarli in vista di un'espansione in grande stile nel mercato del gaming. L'idea del leader dell'intrattenimento casalingo sarebbe quello di lanciare un servizio sulla falsariga di Apple Arcade, che permetterebbe agli utenti di pagare una sottoscrizione mensile per accedere ad una libreria di videogiochi fruibili in streaming.

A quanto pare, Netflix non avrebbe ancora deciso se scendere in campo con lo sviluppo first party oppure affidandosi alla collaborazione di studi esterni per lo sviluppo e la pubblicazione dei titoli. In ogni caso, internamente avrebbe già deciso di non inserire degli inserti pubblicitari durante la fruizione dei contenuti. Netflix non ha mai nascosto il suo debole per il settore videoludico: all'E3 2019 ha organizzato un panel per parlare delle sue serie destinate a diventare videogiochi come Stranger Things 3 - The Game, mentre per i prossimi mesi ha in serbo numerose produzioni basate su franchise popolari, tra cui Resident Evil Infinite Darkness, la serie di Assassin's Creed e l'anime Cyberpunk: Edgerunners.

Un portavoce di Netflix ha già risposto al report di The Information, confermando l'interesse di Netflix per l'intrattenimento interattivo: "I nostri membri apprezzano la qualità e la varietà dei nostri contenuti. È per questo motivo che continuiamo ad espandere la nostra offerta - dalle serie ai documentari, fino ai film, agli Originals in lingua straniera e ai reality. Ai nostri membri piace anche interagire in maniera più profonda con le storie che amano, con show interattivi come 'Bandersnatch' e 'You v. Wild' e i giochi basati su Stranger Things, La casa di Carta e To All the Boys. Per questo siamo emozionati all'idea di fare di più nel mondo dell'intrattenimento interattivo".

Quanto è interessante?
7