New World, il numero dei giocatori in calo: fusione dei server da domani

New World, il numero dei giocatori in calo: fusione dei server da domani
di

Dopo un esordio esplosivo, New World ha visto crollare il numero dei giocatori attivi sull'isola soprannaturale di Aethernum. Nonostante l'MMO risulti ancora il quarto titolo più giocato su Steam, sembrano già lontane le cifre raggiunte al lancio.

Per far fronte allo spopolamento dei mondi di gioco, Amazon Games si è infine decisa a unire i server dell'MMORPG, un cambiamento già preannunciato nelle scorse settimane dal team di sviluppo. Inizialmente prevista per oggi, la prima fusione tra i server europei Brittia e Mardi avverrà soltanto domani a causa dei problemi che hanno colpito nelle scorse ore Amazon Web Services. Il 10 dicembre ci saranno altre due unioni di server dell'Europa Centrale e del Sud America.

Amazon Games ha precisato che se i dati in suo possesso dimostrano che l'esperienza in un mondo è diventata "subottimale" comincerà a cercare dei server con cui procedere alla fusione. Per determinare la qualità del gameplay di un determinato mondo, Amazon esamina le dimensioni della popolazione, il coinvolgimento complessivo dei giocatori e altro ancora. Le analisi comprendono il confronto di fattori come l'equilibrio delle fazioni, la lingua e lo stile di gioco tra i vari server in questione prima di prendere la decisione definitiva.

I progressi non vengono persi quando un server viene fuso in un altro, con oro, oggetti, aziende, case e altro che vengono preservati nel trasferimento. Ciò, tuttavia, non vale per i territori di proprietà, che vengono lasciati in controllo di chi gioca nel server host.

Se state per muovere i primi passi nell'MMO di Amazon Games, vi rimandiamo ai nostri consigli e trucchi per giocare a New World.

FONTE: gamespot
Quanto è interessante?
4