Nightingale: un Open World survival ricco di fascino e stile

di

Nightingale è un gioco di sopravvivenza PvE (che sta per player vs environment, dunque senza elementi di competizione tra giocatori) in un mondo aperto e in prima persona, da vivere in solitaria o in modalità cooperativa con gli amici.

Oltre a fare alcune considerazioni sul sistema di generazione dei mondi, in parte dipendente da un algoritmo procedurale e in parte dalle azioni dei giocatori, abbiamo avuto occasione di intervistare il CEO di Inflexion Games Aaryn Flynn. La storia è ambientata in un mondo vittoriano con una decisa spolverata di gaslight fantasy: un gruppo di esploratori si avventura attraverso un portale mistico per raggiungere la città di Nightingale.

Subito dopo il portale collassa, gli avventurieri rimangono bloccati nel nuovo mondo e devono sopravvivere con le risorse trovate sul posto. In questo universo di muovono i Fae, misteriose creature hanno incontrato l'umanità per molto tempo e ne hanno plasmato la storia. A volte si sono comportati come amici, altre volte come nemici. È attraverso le loro interazioni che l'umanità ha imparato a esercitare la propria magia, ed è così che gli umani sono stati in grado di costruire la loro rete di portali. La storia di Nightingale ha inizio quando una grande catastrofe colpisce la Terra e quella rete di portali, minacciando l'umanità e inviando alcuni uomini nei regni profondi, dove vivono tante creature Fae estremamente pericolose.

La campagna di Nightingale non ha una trama vera e propria, ma la chiave dell'esperienza è rappresentata dai personaggi, dalle loro storie e da altri elementi narrativi. Sebbene ci sia un arco narrativo che si svilupperà nel tempo, ciò che è veramente importante per il team è creare un mondo e una fantasia che sembrino davvero coinvolgenti. Inflexion intende promuovere opportunità e individualità, consentendo agli utenti di creare le proprie storie.

Passando all’anima survival, in Nightingale si possono raccogliere materiali naturali, come roccia o legno, e usarli per costruire nuovo equipaggiamento o edifici da usare come base. Progredire con raccolta e costruzione sblocca strumenti più potenti, come testimoniato dalla balestra e dal fucile a canne mozze, e dunque permette di avanzare sempre più nella ricerca della città di Nightingale. Tra le maggiori influenze durante lo sviluppo di Nightingale, spicca il libro di Susanna Clarke intitolato Jonathan Strange e il signor Norrell”. L’obiettivo è quello di creare un mondo magico molto distinto, fondato su una storia alternativa riconoscibile. Per il team, essere in grado di creare qualcosa di evocativo e ricco di storia è stato fondamentale per costruire un'esperienza di sopravvivenza unica nel suo genere. Lo studio desidera garantire ai giocatori l'eccitazione di un mondo generato da zero senza costringerli a iniziare una nuova partita. Così è arrivata l'intuizione di creare reami generati proceduralmente ai quali gli utenti possono accedere selezionando un set di Realm Cards.

Le carte funzionano così: vanno costruite attraverso dei componenti magici, alcuni reperibili solo in località specifiche, e poi vanno tra loro combinate così da determinare il tipo di ambiente, le creature, le condizioni climatiche. Il fatto che i mondi non siano completamente in balia della casualità consente ai giocatori di avere controllo sul proprio percorso e manipolarlo in base alle necessità. Quello che Inflexion vuole fornire con il sistema delle Realm Card è la padronanza non attraverso la memorizzazione, ma attraverso un senso di scoperta mentre si prova una varietà di combinazioni e si osservano i risultati. Le carte spesso non hanno solo un impatto semplice: si comportano in modo diverso in combinazione con altre carte e hanno un impatto sul reame in modi sistemici più profondi.
Sebbene i giocatori avranno il potere di controllare la loro destinazione utilizzando le Realm Card, ogni nuovo reame a cui si connetteranno sarà ancora pieno di misteri e pericoli in modi che speriamo li delizieranno e li sorprenderanno. È possibile influenzare il regno in si viaggia, ma ciò non significa si possa prevedere tutto ciò che si incontra in quei luoghi.

Tra i pericoli in cui ci si può imbattere durante il viaggio ci sono creature ostili ed effetti ambientali. Avversità che mettono a repentaglio la vita degli esploratori, ma anche l'integrità delle strutture. C'è anche chi ha fallito l'impresa e ha lasciato dietro di sé tracce del suo passaggio, rovine che raccontano storie e che approfondiscono l'universo di Nightingale. Gli sviluppatori sembrano molto attratti dal potenziale narrativo delle storie emergenti. Come ribadisce il team, il modo in cui i giocatori esplorano, da soli o con gli amici, porterà a esperienze che sembreranno uniche per i loro desideri di avventura. L'uscita della versione ad Accesso Anticipato su Steam è fissata per la fine di quest'anno. Il periodo servirà a raccogliere i suggerimenti degli utenti e a finalizzare alcuni elementi. Per adesso, per esempio, non è ancora stato definito il numero di giocatori che potranno partecipare alla stessa partita contemporaneamente. Di questo e di altro avremo notizie nei prossimi mesi, mentre per una versione di gioco definibile completa bisognerà aspettare almeno il 2023 inoltrato.

Quanto è interessante?
3