Ninja ha pagato più tasse di Trump? Continua a infuriare la polemica

Ninja ha pagato più tasse di Trump? Continua a infuriare la polemica
di

In data 27 settembre, sulle pagine del The New York Times è stata pubblicata un'inchiesta che accusa il Presidente USA in carica, Donald Trump, di aver pagato una somma incredibilmente bassa di tasse nel corso degli ultimi anni.

Nello specifico, la cifra citata dal noto quotidiano statunitense corrisponde a 750 dollari annuali in imposte federali sul reddito. Le accuse del The New York Times, come facilmente prevedibile, hanno scatenato una furiosa polemica nel Paese, con il tema che è rapidamente divenuto di primo piano all'interno del dibattito pubblico, già infiammato dall'emergenza COVID-19 e dalla campagna elettorale per le imminenti elezioni presidenziali.

Nell'ampliarsi della discussione scatenata dall'inchiesta, persino Ninja, celebre streamer videoludico, è stato tirato in ballo. Il collega Hasanabi, attivo su Twitch, ha infatti pubblicato un Tweet nel quale dichiara che Ninja avrebbe pagato un ammontare di tasse 33.000 volte superiore alla cifra citata dal The New York Times in merito agli adempimenti fiscali di Donald Trump. Lo stesso Ninja, come potete verificare in calce, ha confermato l'entità della cifra da lui corrisposta al fisco con un "Abbastanza accurato".

Mentre negli USA infuria la polemica legata alla veridicità o meno dei dati pubblicati dal quotidiano, lo scambio di Tweet qui riportato conferma ancora una volta l'incredibile successo dell'impero economico edificato da Ninja. Con un semplice calcolo, emerge infatti come le tasse pagate dallo streamer corrispondano a circa 25 milioni di dollari.

Quanto è interessante?
3