Nintendo e censura nei videogiochi: il Presidente Furukawa si esprime sul tema

Nintendo e censura nei videogiochi: il Presidente Furukawa si esprime sul tema
di

Recentemente, si è svolto il 79° General Meeting of Shareholder, meeting di natura finanziaria della Casa di Kyoto. Durante l'appuntamento, tuttavia, il Presidente Shuntaro Furukawa ha risposto a domande relative a numerose e variegate tematiche.

Tra queste ultime, ha fatto capolino anche l'annosa questione della censura nei videogiochi, argomento complesso e sovente oggetto di diverse controversie. Sollecitato sulla questione, Furukawa ha espresso il proprio parere in merito, dichiarando quanto segue: "Nintendo, così come terze parti e i relativi software, presentano domanda per una classificazione oggettiva presso un'organizzazione terza nel periodo antecedente alla pubblicazione. Se le Compagnie che detengono console scelgono in maniera arbitraria, la diversità e la correttezza nei videogiochi possono risultare inibite in maniera significativa. Noi forniamo sistemi di parental control che possono essere utilizzati per applicare limiti". Cosa ne pensate di questa dichiarazione, qual è la vostra opinione su questa tematica?

Cogliamo l'occasione per segnalare ai lettori che durante il medesimo meeting finanziario Nintendo si è espressa anche su altri interessanti argomenti. Tra questi, possiamo citare la possibilità di garantire l'arrivo di giochi Nintendo 64 e GameCube su Nintendo Switch ed un commento ai rumor su Switch Mini, che, sempre più diffusi, vorrebbero la Casa di Kyoto intenzionata ad immettere sul mercato una nuova versione della propria console ibrida..

Quanto è interessante?
12