E3 2019

Calano le azioni Nintendo dopo il rinvio all'E3 di Animal Crossing per Switch

Calano le azioni Nintendo dopo il rinvio all'E3 di Animal Crossing per Switch
di

Il Nintendo Direct dell'E3 2019 ha mandato in visibilio la stragrande maggioranza dei fan della casa di Kyoto che hanno assistito all'evento losangelino (e al successivo Treehouse), ma gli sforzi profusi dalla Grande N per far felici i propri appassionati non sembrano aver ripagato sul lato prettamente finanziario.

Come riportano i colleghi di NintendoLife, infatti, le azioni del colosso videoludico giapponese hanno chiuso con una sensibile flessione del 3,53% del proprio valore. La flessione sarebbe avvenuta in corrispondenza dell'annuncio della data di lancio di Animal Crossing New Horizons, prevista inizialmente tra la fine di quest'anno e l'inizio del 2020.

Lo slittamento al prossimo anno fiscale di questa attesissima avventura sandbox, evidentemente, ha indispettito non pochi investitori, tanto da provocare una caduta del valore delle azioni Nintendo e una perdita di oltre un miliardo di dollari di capitalizzazione. Tra le cause delle preoccupazioni dei mercati azionari potrebbe esserci anche il mancato annuncio dei nuovi modelli di Nintendo Switch, al centro di numerosi rumor nel corso delle convulse settimane che hanno preceduto l'apertura dell'E3 losangelino.

Il rilancio di Nintendo, a ogni modo, potrebbe avvenire molto presto grazie alla commercializzazione di titoli ambiziosi come Astral Chain, Zelda Link's Awakening e Luigi's Mansion 3, tutti previsti in uscita su Nintendo Switch entro i prossimi mesi.

Quanto è interessante?
9