Esport

Nintendo e l'eSport: niente premi in denaro per i tornei di Smash Bros, ecco perchè

Nintendo e l'eSport: niente premi in denaro per i tornei di Smash Bros, ecco perchè
di

Il Presidente di Nintendo Shuntaro Furukawa è stato recentemente intervistato dal quotidiano giapponese Nikkei e in questa occasione ha risposto a una domanda sulla mancanza di premi in denaro nei tornei eSport di Super Smash Bros Ultimate organizzati dalla compagnia e da aziende partner.

Nintendo sta investendo sempre di più negli eSport come dimostrano i tornei mondiali di Super Smash Bros Ultimate e Splatoon 2, tuttavia non sono previsti premi economici o rimborsi di alcun tipo per una precisa scelta aziendale.

"Non siamo contrari ai premi in denaro e capisco bene che molte persone siano affascinate dagli eventi eSport con ricchi montepremi. I nostri giochi però sono accessibili a tutti, indipendentemente dall'esperienza o dall'età, dunque vogliamo aprirci ad un gran numero di eventi e tornei pensati per tutte le fasce. Quello che ci differenzia da altre aziende è proprio la visione globale e non le somme in denaro date in premio."

La scena competitiva di Smash Bros è attiva da molti anni ma non si sono mai registrati casi di giocatori con guadagni elevati come accade invece per giochi come League of Legends, Fortnite o DoTA 2 solamente per citarne alcuni. Nintendo continuerà ad investire in questo settore ma come detto al momento i riconoscimenti economici non fanno parte della strategia aziendale.

FONTE: Kotaku
Quanto è interessante?
6