di

Nonostante la "rumorosa assenza" dell'attesissimo Hollow Knight Silksong, il Nintendo Indie World dell'11 maggio ha comunque fatto da sfondo a tante novità e sorprese inattese per tutti gli appassionati di videogiochi indipendenti su Switch.

Al netto della delusione per il mancato aggiornamento sullo stato di sviluppo di Silksong, nella cornice dell'ultimo evento mediatico organizzato dalla casa di Kyoto non sono di certo mancati gli spunti per guardare con fiducia al futuro della ludoteca della console ibrida della Grande N.

I venti minuti abbondanti di show approntato da Nintendo hanno aperto delle finestre sul caleidoscopico multiverso di esperienze ludiche, narrative, artistiche e prettamente grafiche dei videogiochi indie in arrivo su Switch da qui ai prossimi mesi, a cominciare dallo shadow drop di Soundfall, un twin stick shooter musicale già disponibile da oggi, 11 maggio, su eShop.

Rimanendo in tema di sparatutto twin-stick, il team di Stormind Games ha finalmente svelato la finestra d'uscita di Batora Lost Heaven, un action GDR ispirato alla fantascienza anni '50. A calamitare le attenzioni dei patiti di rompicamo è stato però ElecHead, un'ingegnosa avventura in salsa retrogaming piena di enigmi ambientali da risolvere "con la testa" (e non solo metaforicamente).

Nella vetrina mediatica dell'Indie World dell'11 maggio non sono mancate nemmeno le cosiddette World Premiere, a cominciare da quella del soulslike Another Crab's Treasure con protagonista, ebbene sì, un paguro! In chiusura di evento abbiamo assistito anche al reveal del porting nintendiano di Totally Accurate Battle Simulator, del life simulator a tinte pastello Ooblets e dell'avventura abissale SILT.

Quanto è interessante?
8