di

Il Nintendo Indie World Showcase del 15 dicembre 2021 è andato agli archivi ed ha portato con sé tanti annunci ed aggiornamenti relativi alla scena indipendente di Nintendo Switch, che in futuro si arricchirà con diverse produzioni indie promettente e dalle tematiche ben variegate.

Lo show si apre con Sea of Stars, JRPG prequel di The Messenger, per poi proseguire con Allisha: The Oblivion of Twin Goddess, un puzzle game tridimensionale realizzato dallo studio taiwanese Underscore. Si passa poi a Loco Motive di Robust Games, un progetto che attirerà l'attenzione di tutti gli amanti delle avventure grafiche punta e clicca, per poi lasciare spazio ad Afterlove EP, curioso mix tra rhythm game e visual novel.

Il platform 2D Dungeon Munchies è già disponibile per il download, mentre Figment 2: Creed Valley fa colpo sui giocatori grazie al suo stile unico che mescola musica, avventura e rompicapi. Let's Play! Oink Games è una collection di giochi da tavolo digitali anch'esso da subito disponibile, mentre in primavera 2022 sarà possibile giocare Endling: Instinction is Forever. A febbraio del nuovo anno, invece, OlliOlli World sarà accessibile per tutti, con la possibilità di prenotarlo già dal termine dello showcase.

L'evento online si avvicina alle sue battute finali: viene mostrato il nuovo trailer di River City Girls 2 e una carrellata di altri indie tra i quali troviamo Timelie, Don't Starve Together, Grime e l'acclamato Chicory: A Colorful Tale. L'Indie World Showcase si chiude infine con la finestra di lancio di Omori, un RPG horror psicologico che dalla prossima primavera sarà finalmente disponibile anche sulla console ibrida di Nintendo dopo il precedente debutto su Steam.

Quanto è interessante?
2