Nintendo non è preoccupata per il dopo Switch: c'è stato un errore di traduzione

Nintendo non è preoccupata per il dopo Switch: c'è stato un errore di traduzione
INFORMAZIONI GIOCO
di

Negli ultimi giorni, durante una conferenza con gli azionisti, è emerso che Nintendo fosse preoccupata per cosa verrà dopo Switch, temendo un reset della base installata dalla console ibrida di grande successo. La realtà sembrerebbe però ben diversa, in quanto le parole del presidente Shuntaro Furukawa non sarebbero state interpretate correttamente.

Nintendo infatti non si dice affatto preoccupata per il successore di Switch: alla base dell'incomprensione ci sarebbe stato un errore nella traduzione dal giapponese all'inglese delle parole di Furukawa, con una nuova localizzazione in inglese del briefing relativo all'ultimo anno fiscale svolta direttamente dal colosso giapponese.

Quando gli è stato chiesto come la compagnia intende effettuare il passaggio da Nintendo Switch alla console di nuova generazione, "riconosciamo che uno dei nostri compiti è assicurare il passaggio alle future generazioni hardware avvenga nel modo più fluido possibile" è stata la risposta del presidente Furukawa, che non accenna a nessuno tipo di "preoccupazione" circa il futuro delle piattaforme prodotte dalla Grande N. Nulla di eclatante quindi, trattandosi di una risposta piuttosto generica che non lascia intendere cosa bolle in pentola per la compagnia nipponica.

Da tempo i leaker danno per certo l'annuncio imminente di Nintendo Switch 4K o Pro, ma ad oggi nulla del genere si è concretizzato e, dopo la distribuzione del modello OLED, non ci sono stati accenni ufficiali a nuovi modelli o a una vera e propria Nintendo Switch 2.

Quanto è interessante?
3