Nintendo rimuove un gioco indie dallo shop: conteneva un editor di codici

Nintendo rimuove un gioco indie dallo shop: conteneva un editor di codici
di

Se siete alla ricerca di un metodo sicuro per far sì che Nintendo non lavori mai più nella vita con voi, uno sviluppatore potrebbe aver trovato la soluzione. Naturalmente siamo ironici, ma è singolare quanto avvenuto con il videogame indie A Dark Room su Nintendo Switch.

Nintendo ha infatti rimosso il gioco, una sorta di avventura testiale, dal proprio shop dopo che il suo sviluppatore ha rivelato che contenesse un editor di codici, come se fosse una sorta di easter egg. L'autore Amir Rajan ha rivelato la cosa candidamente sui propri canali social, raccontando di una Ruby Machine da scoprire all'interno del gioco.

Il Ruby è un linguaggio di programmazione di alto livello che in teoria avrebbe potuto far sì che i giocatori scrivessero e avviassero le propri app personalizzate su Nintendo Switch, senza bisogno di hackerare la console. Le app sarebbero naturalmente state legate al gioco e disponibili solo quando il videogame fosse in funzione, e vista l'ammissione dello sviluppatore stesso è chiara la buona fede (condita da una buona dose di ingenuità) di quest'ultimo, ma si può chiaramente capire perché a Nintendo stia a cuore evitare situazioni del genere.

Come detto in apertura, il titolo non è più disponibile sullo shop in alcuna sua versione, e non è chiaro se in futuro tornerà disponibile. Intanto si continuano a susseguire i rumor su Nintendo Switch Mini, una nuova versione della console da affiancare a quella attuale.

Quanto è interessante?
11