Nintendo Switch: dopo 31 mesi, le vendite sono al livello di PS4 e PS2

Nintendo Switch: dopo 31 mesi, le vendite sono al livello di PS4 e PS2
di

Pochi giorni addietro, in occasione della perioda riunione con gli azionisti, Nintendo ha aggiornato i dati di vendita di Nintendo Switch comunicando il raggiungimento di 41,67 milioni di unità distribuite dal lancio del 3 marzo 2017 al 30 settembre 2019 (31 mesi in totale).

Un risultato di alto livello, al quale hanno contribuito anche le 1,95 milioni di Nintendo Switch Lite vendute in appena 10 giorni, dal 20 a 30 settembre 2019. Subito dopo la presentazione dei dati, all'analista di Niko Partners Daniel Ahmad è venuta la brillante idea di confrontare le vendite di Nintendo Switch con quelle effettuate dalle due console casalinghe di maggior successo di tutti i tempi - PlayStation 2 e PlayStation 4 - nel medesimo lasso di tempo dopo il lancio.

Scopriamo così che, dopo 31 mesi di disponibilità del mercato, che PlayStation 2, PlayStation 4 e Nintendo Switch hanno venduto un quantitativo di unità incredibilmente simile. Giudicate voi stessi analizzando il grafico allegato in calce, dal quale si possono evincere anche altri dettagli: le vendite di Wii erano molto superiori a quelle delle tre console menzionate, ma sono calate molto negli anni successivi; PS2, invece, c'ha messo un po' di tempo ad ingranare poiché per 7 mesi (dal marzo all'ottobre del 2000) è stata un'esclusiva giapponese.

Switch sembra quindi avere tutte le carte in regola per eguagliare i risultati delle due console di Sony, anche se è difficile prevedere l'andamento nei prossimi mesi. Continueremo a monitorare la situazione. È giusto far notare, inoltre, che dopo 71 mesi di commercializzazione PlayStation 4 si trova allo stesso livello di PlayStation 2 (102 milioni di unità circa), che alla fine ha concluso la sua corsa con uno strabiliante totale di 155 milioni.

Quanto è interessante?
11