di

Attualmente Chief Creative Officer presso SEGA, Toshihiro Nagoshi è l'autore videoludico che ha plasmato la serie di Yakuza, oltre che di Super Monkey Ball.

Per celebrare il sessantesimo anniversario della nascita del colosso videoludico nipponico, il veterano dell'industria è stato protagonista di un'intervista organizzata da SEGA Europe. Durante l'appuntamento, che potete visionare direttamente in apertura a questa news, Nagoshi ha condiviso un giudizio piuttosto peculiare sull'ultimo hardware di casa ammiraglia di casa Nintendo. Nel discutere della decisione di proporre Super Monkey Ball come primo titolo SEGA per una console della Casa di Kyoto, Nagoshi ha affermato che lo si era ritenuto adatto al target del colosso videoludico.

"Ancora oggi - ha proseguito l'autore - credo che la piattaforma Nintendo sia una console giocata da un pubblico con un range d'età ampio, ma di fatto, penso che si tratti di un hardware per bambini e adolescenti". Un parere piuttosto netto su quella che è la natura di Nintendo Switch, il cui pubblico si compone di appassionati appartenenti ad ogni fascia d'età e che propone nel suo catalogo esperienze estremamente diversificate. Produzioni non adatte a un pubblico di giovanissimi hanno ad esempio raggiunto di recente la console, con versioni Nintendo Switch di Control e Hitman 3, mentre Bayonetta 3 resta tra i titoli più attesi sull'hardware.

Quanto è interessante?
4