Nintendo Switch e Joy-Con Drift: il problema è stato ridotto, assicura il presidente

Nintendo Switch e Joy-Con Drift: il problema è stato ridotto, assicura il presidente
di

Probabilmente unico neo di una storia di successo che dura da 4 anni e mezzo, il problema del Joy-Con Drift affligge ancora tanti possessori di Nintendo Switch. Nonostante le numerose lamentele, le richieste di rimborso, le class-action e l'attenzione della stampa, la casa di Kyoto non è ancora riuscita ad eliminare totalmente il problema.

Nel corso di un'intervista concessa a The Verge, il presidente della divisione americana Doug Bowser ha tuttavia fatto notare che gli ingegneri e i tecnici della propria compagnia hanno compiuto dei numerosi passi in avanti da quando la console e i suoi peculiari controller sono stati lanciati nell'ormai lontano 2017. Di conseguenza, le unità più recenti dovrebbero essere meno predisposte a manifestare il problema del drifting.

"Durante i primi quattro anni e mezzo di vita di Nintendo Switch abbiamo monitorato il gameplay, abbiamo osservato le unità difettose che sono state restituite dalle persone e abbiamo apportato dei continui miglioramenti ai Joy-Con nella loro interezza, incluse le levette analogiche. L'ultima versione, Nintendo Switch OLED, possiede il medesimo stick analogico aggiornato ora disponibile anche sulla Nintendo Switch originale e Nintendo Switch Lite", ha riferito Bowser.

Parole in linea con le dichiarazioni della Technology Development Division, la quale lo scorso mese ha spiegato che, sebbene sia impossibile eliminare del tutto una problematica scatenata dall'inevitabile usura dei materiali, gli aggiornamenti tecnici di tutti i Joy-Con spediti sul mercato in tempi recenti (sia singolarmente, sia assieme alle tre console della casa) dovrebbero ridurre sensibilmente l'insorgenza del drifting. Le prime modifiche sono state riscontrate già lo scorso luglio nei Joy-Con brandizzati di The Legend of Zelda Skyward Sword.

Quanto è interessante?
3