Nintendo Switch e Joy-Con Drifting: al via la Class Action contro la casa di Kyoto

Nintendo Switch e Joy-Con Drifting: al via la Class Action contro la casa di Kyoto
di

Quello del Joy-Con Drifting è un problema esistente fin dal lancio di Nintendo Switch. Con questa terminologia si identifica un difetto di funzionamento legato alla coppia di pad della console ibrida, con quest'ultima che continua a registrare gli input delle levette analogiche anche se queste si trovano in posizione neutra.

Il risultato? Il personaggio e la telecamera continuano a spostarsi fino a che il giocatore non interviene con un nuovo input. Si tratta di una problematica piuttosto seria, che richiede una dose extra d'attenzione e che può inficiare l'esito delle partite se il giocatore si allontana per un momento dalla postazione di gioco senza mettere in pausa. Nel corso dei mesi sono state proposte differenti soluzioni artigianali, che prevedono la rimozione di polvere e sporcizia oppure un'oliata dei meccanismi delle levette. Fatto sta, che il problema continua a presentarsi e negli ultimi tempi è salito nuovamente alla ribalta arrivando all'attenzione degli avvocati di Chimicles, Schwartz Kriner & Donaldson-Smith.

Dopo aver valutato la situazione, lo studio legale statunitense ha così deciso di presentare ufficialmente una Class Action (una causa legale collettiva) contro Nintendo of America "per sporgere reclamo riguardo al presunto difetto dei controller Joy-Con che fanno parte della console Nintendo Switch". Lo studio legale invita tutti i giocatori che hanno riscontrato i problemi di drifting ad unirsi all'azione collettiva. Nintendo of America non ha ancora rilasciato una dichiarazione in merito.

Sarà interessante seguire gli sviluppi della faccenda. È possibile contattare lo studio compilando il form dedicato (l'opportunità sembra essere riservata ai cittadini statunitensi), mentre il documento completo della denuncia può essere consultato sul sito ufficiale dello studio legale.

FONTE: GoNintendo
Quanto è interessante?
14