di

C'è voluto un po' di tempo in più rispetto alla sua sorella maggiore, ma alla fine anche anche Nintendo Switch Lite è stata hackata. A poco più di tre mesi dal lancio, Team-Xecuter messo a punto un sistema operativo proprietario denominato SX OS 3.0, in grado di girare sulla neonata console portatile della casa di Kyoto.

Come è facile immaginare, SX OS 3.0 permette di installare applicazioni homebrew sulla console e, potenzialmente, anche giochi piratati e ottenuti illegalmente. Il team non ha ancora svelato informazioni sul funzionamento dell'hack, rimandando l'appuntamento all'inizio del 2020. Come accaduto con i suoi precedenti lavori, in ogni caso, è probabile che Team-Xecuter richiederà un pagamento l'accesso a tali informazioni.

È altamente probabile che Nintendo stia già lavorando ad una nuova versione del firmware di Nintendo Switch Lite, al fine di tappare la falla che ha consentito al gruppo di modder di creare l'hack in questione. In cima a questa notizia potete visionare un video che mostra l'SX OS 3.0, ma dal canto nostro scoraggiamo fortemente l'utilizzo di tali soluzioni. Questa notizia ha solo scopo informativo ed è stata scritta per mostrare i progressi nell'ambito della programmazione. La redazione di Everyeye condanna la pirateria in ogni sua forma.

Quanto è interessante?
9