Nintendo Switch OLED non utilizza schermi Pentile: arriva la conferma

Nintendo Switch OLED non utilizza schermi Pentile: arriva la conferma
di

Nintendo Switch OLED non è dotato di uno schermo Pentile. Arriva la conferma definitiva in seguito ai dubbi emersi negli scorsi mesi che vedevano il nuovo modello della console ibrida Nintendo montare uno schermo basato sulla tecnologia brevettata da Samsung e adottando quindi soluzioni economiche per il display.

L'analisi effettuata dalla testata The Verge per verificare che tipo di tecnologia sia stata utilizzata per creare gli schermi di Switch OLED ha fatto emergere il totale supporto allo spettro RGB, garantendo quindi immagini di prima qualità come del resto è già emerso nella nostra recensione di Nintendo Switch OLED, dove abbiamo sottolineato la superiorità del nuovo modello rispetto al predecente in termini di qualità dell'immagine e dei colori, che appaiono molto più nitidi e dettagliati.

Gli schermi Pentile, sottolinea The Verge, vengono generalmente considerati come dei "non full RGB", ossia che i colori rossi, verdi e blu sono condivisi tra i pixel anziché ogni singolo pixel dotato di tutte e tre le colorazioni distinte al suo interno. La maggior parte degli schermi OLED utilizzati oggi per i dispositivi mobile tendono ad utilizzare layout Pentile al loro interno, così non è invece per Switch OLED che non è scesa ad alcun compromesso per garantire un'ottima qualità dell'immagine. E per ulteriori conferme sulla bontà del lavoro svolto dalla Grande N, eccovi un video comparativo tra Nintendo Switch OLED e il modello originale.

Quanto è interessante?
5