di

Non poteva essere altrimenti: iFixit ha smontato Nintendo Switch OLED scoprendo alcuni dettagli molto interessanti sullo schermo e sulla disposizione dei componenti che equipaggiano il nuovo modello della console ibrida della casa di Kyoto.

Molti componenti presentano una posizione diversa rispetto a Switch, Switch Modello 2019 e Switch Lite, inoltre il dissipatore è più piccolo rispetto al passato, una scelta probabilmente dettata dal fatto che il nuovo schermo (di dimensioni maggiori) richiede più spazio rispetto al modello standard.

Il display è prodotto da Samsung e i tecnici di iFixit lo definiscono "più fragile rispetto al pannello LCD di Switch" anche se comunque più resistente rispetto allo schermo di uno smartphone di ultima generazione. Cambiamenti minori si hanno per quanto riguarda i Joy-Con, dove il sistema di aggancio risulta leggermente più solido, mentre gli altoparlanti hanno subito interessanti modifiche estetiche per migliorare volumi e prestazioni generali.

A proposito dei controlli, i Joy-Con sono realizzati con materiali migliori e di maggior qualità ma il drifting non è stato del tutto risolto, sebbene in molti riferiscano come questo problema sia molto attenuato con la revisione dei Joy-Con usciti insieme a Nintendo Switch OLED.

Viene poi confermato che la Dock Station di Switch OLED supporta il 4K tramite HDMI 2.1 tuttavia la console non supporta questa risoluzione, l'ipotesi più probabile è che la dock sia stata aggiornata per essere compatibile anche con una futura Nintendo Switch PRO, mai annunciata ufficialmente fino ad oggi.

Quanto è interessante?
2