Nintendo Switch presto sarà introvabile? Furukawa discute della crisi dei semiconduttori

Nintendo Switch presto sarà introvabile? Furukawa discute della crisi dei semiconduttori
di

Durante l'ultima intervista di Shuntaro Furukawa a Nikkei, il presidente di Nintendo ha discusso dell'attuale crisi dei semiconduttori. Ai giornalisti della nota testata giapponese, l'alto dirigente dell'azienda nipponica non ha nascosto le sue preoccupazioni per le difficoltà incontrate nella produzione di Switch.

La carenza globale di semiconduttori, infatti, sta rallentando la catena di produzione di tutti i dispositivi elettronici più richiesti dal mercato: la piattaforma ibrida della casa di Kyoto, ovviamente, non fa eccezione, specie in funzione di una domanda inarrestabile che, in base alle ultime stime degli analisti e degli stessi dirigenti della Grande N, potrebbe portare l'azienda di Super Mario a raggiungere e superare le 110 milioni di Switch vendute entro marzo 2022.

Nel discutere dell'argomento con la redazione di Nikkei, Furukawa non ha utilizzato inutili giri di parole per spiegare come "Nintendo non è in grado di produrre tutte le console che vuole", proprio in conseguenza dell'aggravarsi della crisi che sta rallentando in maniera preoccupante l'intera filiera di approvvigionamento globale di semiconduttori.

Le dichiarazioni di Furukawa potrebbero perciò presagire una nuova carenza di scorte di Nintendo Switch, in maniera non troppo dissimile da quanto verificatosi lo scorso anno. Il rischio paventato dal protrarsi della crisi dei semiconduttori è stato segnalato di recente anche dai dirigenti di Sony: il colosso tecnologico del Sol Levante si è detto persino disposto a cambiare il design di PS5 per la carenza di componenti. Anche Microsoft sta affrontando un problema analogo con la produzione di Xbox Series X/S, e lo stesso dicasi per i produttori di auto.

FONTE: GameSpot
Quanto è interessante?
5