Nintendo Switch: produzione ancora più intensa nel 2023, secondo un report di Bloomberg

Nintendo Switch: produzione ancora più intensa nel 2023, secondo un report di Bloomberg
di

Sebbene sia disponibile sul mercato ormai da sei anni (la console è stata distribuita a partire dal 3 marzo 2017), il successo di Nintendo Switch non rallenta affatto e, anzi, continua a registrare grandi risultati commerciali in tutto il mondo.

Switch è stata la console più venduta negli USA nel 2022, e risultati simili si sono registrati anche in Giappone ed Europa. Proprio per questo motivo, nonostante le recenti voci di corridoio che vogliono Nintendo in trattativa con i fornitori per l'eventuale Switch 2, la Grande N non sembra avere alcuna intenzione di rallentare con la sua console ibrida. Al contrario, invece, per il 2023 avrebbe nei piani una produzione ancora più intensa della propria piattaforma, così da raggiungere ulteriori grandi risultati commerciali anche quest'anno.

Ad affermarlo è un nuovo report di Bloomberg, con la nota testata giornalistica che avrebbe ricevuto dettagli da fonti legate alla produzione della console. In vista del nuovo anno fiscale, in partenza il prossimo aprile, Nintendo avrebbe già contattato i suoi partner per pianificare i nuovi ritmi di distribuzione: con la crisi dei semiconduttori che si sta affievolendo sempre di più, e la persistente elevata domanda per la piattaforma, la casa di Kyoto è sicura di poter registrare grandi risultati economici anche per il prossimo anno fiscale.

Al tempo stesso, comunque, Nintendo sarebbe anche pronta a rivedere i suoi piani qualora la domanda dovesse improvvisamente indebolirsi nel corso dei prossimi mesi, motivo per cui la compagnia sembra non aver riferito ai suoi collaboratori un numero specifico di Switch da produrre. Per ora, però, il futuro può attendere: Switch sembra destinata ad essere protagonista del panorama videoludico ancora per un bel po'.

Quanto è interessante?
3