Nioh 2, guida: come interagire con i Sudama e comprendere la loro lingua

Nioh 2, guida: come interagire con i Sudama e comprendere la loro lingua
di

Se avete iniziato a giocare a Nioh 2 nel corso dell'ultimo fine settimana vi sarete sicuramente imbattuti in uno o più Sudama, ovvero quei piccoli esserini di colore viola e con un teschio in testa che ricordano vagamente i Kodama.

A differenza dei mostriciattoli verdi, i Sudama non possono essere raccolti e l'unico modo per interagirci è quello di parlarci e scambiare oggetti in maniera simile a quanto visto in Dark Souls con Snuggly. Incontrata una di queste creature, bisogna attendere che appaia su schermo il prompt che permette al giocatore di salutarla tenendo premuto il tasto cerchio, così che ci dica qualcosa e ci proponga uno scambio. Inizialmente non capiremo bene le frasi in lingua Yokai dei Sudama (per quello c'è bisogno di proseguire nell'avventura e aumentare il livello del protagonista) e dovremo limitarci a lasciar cadere a terra un qualsiasi oggetto che lui raccoglierà immediatamente per poi darcene un altro del valore equivalente. Lasciando cadere ad esempio un'arma riceveremo un'arma, gettando un Nucleo d'Anima ci verrà dato un Nucleo d'Anima e così via. Talvolta riceverete oltre all'oggetto anche un consumabile che potrebbe tornarvi utile come quelli che ripristinano la barra dell'Anima. Il consiglio che possiamo darvi è quello di lasciare armi di livello elevato appartenenti a categorie che non apprezzate, così da aumentare le probabilità di riceverne una a voi più gradita.

Avete già letto la nostra guida con i codici per la creazione di Solid Snake e 2B di Nier Automata in Nioh 2? Sulle nostre pagine trovate anche una lunga guida con i consigli per iniziare a giocare a Nioh 2.

Quanto è interessante?
3