Nioh è gratis su Epic Games Store: 5 cose da sapere prima di iniziare a giocare

Nioh è gratis su Epic Games Store: 5 cose da sapere prima di iniziare a giocare
di

Occasione d'oro per gli amanti dei Soulslike: Nioh è gratis su Epic Games Store, in versione Complete Edition, pronto per essere scaricato da chiunque abbia un account attivo sulla piattaforma di Epic senza alcun costo aggiuntivo.

Come ogni videogioco Soulslike che si rispetti, anche Nioh richiede al giocatore di armarsi di pazienza e dedizione prima di padroneggiare correttamente tutte le meccaniche e le caratteristiche del gioco. Grazie alla nostra guida potrete contare su una piccola serie di consigli e nozioni che vi torneranno decisamente utili fin dall’inizio del gioco, e che vi permetteranno di affrontare le impegnative sfide del titolo firmato Team Ninja con una marcia in più. Ecco quindi cinque cose da sapere prima di cominciare a giocare a Nioh.

Nioh è un Soulslike, ma non è Dark Souls

Il primo e più importante errore che un giocatore potrebbe commettere è quello di considerare l'avventura del guerriero William Adams alla stregua di un Soulslike classico. Sebbene il genere di appartenenza delle due serie sia il medesimo, le differenze tra i due titoli sono moltissime, e si manifestano principalmente nelle dinamiche di gameplay che regolano la progressione e i combattimenti all’interno di Nioh. Se in Dark Souls è possibile fare affidamento su scudi, armature molto pesanti e stili di gioco piuttosto riflessivi che consentono al giocatore di studiare con tutta calma i moveset degli avversari, all’interno di Nioh dovrete invece utilizzare uno stile di gioco estremamente dinamico, fatto di schivate, attacchi e contrattacchi molto veloci che vi lasceranno decisamente poco spazio per pensare tra una mossa e l’altra.

Tenete sempre sotto controllo il vostro Ki

All’interno di Nioh, il Ki rappresenta l’equivalente della Stamina ed è l’elemento di gameplay che vi permette di correre, attaccare, schivare e parare durante i combattimenti. Di conseguenza, nel momento in cui il Ki a vostra disposizione si esaurisce, il protagonista dovrà giocoforza fermarsi per riprendere fiato e recuperare energia, restando impotente per alcuni secondi dove rischia di divenire carne da macello per i nemici che lo circondano. Per evitare di essere sopraffatti in queste situazioni dovrete tenere costantemente sott’occhio la quantità di Ki a vostra disposizione, fermandovi e mettendovi in posizione di guardia per recuperarne un po’ qualora fosse necessario.

Sfruttate il Ritmo Ki per non fermarvi mai

Ricollegandoci al punto precedente emerge un'altra meccanica fondamentale all'interno del gioco: il Ritmo Ki. Dopo aver effettuato un attacco con successo avrete una brevissima finestra temporale durante la quale sarete in grado di recuperare il Ki consumato per effettuare il colpo precedente, o quantomeno una parte di esso. Sfruttando correttamente questa meccanica sarete quindi in grado di mettere continuamente sotto pressione i vostri avversari, aggredendoli senza sosta per poi schivare o parare quando necessario. Il tutto riducendo al minimo indispensabile i momenti in cui sarete costretti a fermarvi per recuperare le forze. Padroneggiare questa meccanica è una delle vie per il successo in Nioh. L'ideale è dunque spendere un po' di tempo per esercitarsi con il Ritmo KI nelle prima fasi dell'avventura, in modo da prenderci subito la mano contro gli avversari più deboli ed essere così pronti allo scontro con i Boss o i demoni più pericolosi.

Sperimentate tutte le impugnature in combattimento

Il sistema delle impugnature è uno degli aspetti più importanti del gameplay. Ogni arma per il confronto ravvicinato che potrete utilizzare durante il gioco prevede la possibilità di alternare tre stili di combattimento differenti, chiamati appunto "impugnature", che ne cambiano radicalmente tipologia ed efficacia degli attacchi che è possibile effettuare:
  • Impugnatura bassa - permette di lanciare attacchi più veloci consumando meno Ki del normale ma infliggendo anche meno danno; è molto utile contro i nemici più veloci e che schivano frequentemente i vostri attacchi.
  • Impugnatura media - consente di sfruttare attacchi di potenza media e che richiedono una quantità media di Ki per essere eseguiti. È un’opzione ben bilanciata e utile in ogni situazione di gioco.
  • Impugnatura alta - incentrata su attacchi lenti ma molto potenti dall’alto verso il basso; il lato negativo di questa impugnatura è che consuma una quantità di Ki molto superiore alla norma, motivo per cui va utilizzata con grande attenzione ed al momento più opportuno di uno scontro (ad esempio, quando al nemico resta poca vita prima di essere sconfitto).

Comprendere come gestire al meglio il cambio delle impugnature durante i combattimenti è quindi fondamentale per poter affrontare con successo gli avversari più temibili presenti all'interno del gioco.

Scegliete attentamente il vostro Spirito Guardiano

Nel corso del vostro cammino entrerete a contatto con un totale di 22 Spiriti Guardiani: si tratta di spettri in forma animale che vi accompagneranno durante il gioco, ciascuno dei quali capace di fornire alcuni bonus unici alle statistiche del vostro personaggio. Per ottenere i massimi vantaggi da questi bonus, ricordatevi di tornare spesso ad uno dei santuari sparsi lungo le mappe per controllare tutti gli Spiriti Guardiani disponibili ed eventualmente sceglierne un altro da cui farvi accompagnare, in modo tale da avere sempre a disposizione i bonus più utili in un determinato momento.

Nel caso in cui vogliate saperne di più sul gioco ed avere ulteriori consigli su come affrontarlo, vi rimandiamo alla nostra guida per iniziare a giocare a Nioh, con tanti altri preziosi consigli e suggerimenti per divenire degli abili samurai pronti a fronteggiare qualunque ostilità.

Quanto è interessante?
4