Non c'è pace per Dead Island 2: cambiano di nuovo gli sviluppatori

Non c'è pace per Dead Island 2: cambiano di nuovo gli sviluppatori
di

Nelle scorse ore, THQ Nordic ha acquisito nuovi studi (tra cui l'italiana Milestone) e pubblicato un documento dove sono riepilogati i risultati finanziari dell'ultimo periodo, che offre anche un aggiornamento su Dead Island 2, titolo in sviluppo dall'ormai lontano 2014, e che sembra aver subito un ulteriore ritardo.

Il publisher ha infatti annunciato un nuovo cambio al timone del progetto, che ora sarà sviluppato da Dambuster Studios, di proprietà di Deep Silver. Si tratta del terzo studio che prende in carico i lavori sul videogioco, dopo che all'epoca dell'annuncio era Yager Development a capo delle operazioni, a cui subentrò poi Sumo Digital a Marzo 2016.

Purtroppo non è chiaro se i lavori siano rimasti fermi nei vari cambi di leadership, e se i nuovi sviluppatori abbiano dovuto ricominciare da capo, ma fatto sta che Dead Island 2 subirà sicuramente un nuovo ritardo.

Il videogame non risulta nella line up di THQ Nordic per la Gamescom, ma il publisher potrebbe decidere di approfittare dell'occasione per rilasciare qualche piccolo dettaglio o addirittura un mini teaser, per rassicurare i fan sul fatto che il gioco sia ancora vivo. Staremo a vedere.

Voi che ne pensate? Quanto attendete il sequel del titolo del 2011? Per approfondire, sul nostro sito trovate la nostra recensione di Dead Island.

FONTE: Gematsu
Quanto è interessante?
5