Non solo Microsoft-Activision: l'antitrust UK indaga sul duopolio mobile Apple-Google

Non solo Microsoft-Activision: l'antitrust UK indaga sul duopolio mobile Apple-Google
di

Ultimamente il Competition and Markets Authority (CMA) ha una grosse mole di lavoro tra le mani in ambito gaming: oltre a portare avanti le indagini sull'affare Microsoft-Activision, l'antitrust del Regno Unito rivolge le attenzioni anche sull'ecosistema mobile collegato ad Apple e Google.

Il CMA ha infatti iniziato un'approfondita indagine sul dominio esercitato dai due colossi mondiali nel settore mobile. Tale decisione arriva dopo un suo precedente report, il Mobile Ecosystem Market Study dello scorso giugno, dal quale è emerso come Apple e Google "hanno un effettivo duopolio che permette loro di esercitare una stretta su sistemi operativi, app stores e web browser su dispositivi mobile".

Secondo il CMA, nell'ultimo anno il 97% del web browsing avvenuto nel Regno Unito è stato effettuato utilizzando browser direttamente collegati alle due compagnie. Ciò avrebbe dunque spinto il CMA ad approfondire la questione, così da comprendere meglio come Apple e Google dominano il mercato mobile, soffermandosi tra i vari aspetti anche su come Apple metta una stretta sul cloud gaming: Xbox Cloud Gaming, ad esempio, è al momento accessibile solo tramite browser dei sistemi iOS, mentre il gioco via cloud su dispositivi Android è accessibile tramite l'app di Xbox Game Pass. Già in precedenza è stato confermato che il CMA terrà conto della crescita del cloud gaming nell'ambito delle indagini relative all'acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft.

"I videogiochi sono un'industria da miliardi sterline nel Regno Unito, che attira milioni di persone. Ci sono già 800.000 utenti dei servizi per il cloud gaming in UK, ma le restrizioni per la loro distribuzione sui sistemi mobile potrebbe ostacolare la crescita di questo settore a scapito dei giocatori inglesi", afferma il CMA, che prosegue: "Vogliamo assicurarci che i consumatori inglesi ottengano il meglio dai servizi mobile, e che gli sviluppatori del Regno Unito possano investire su nuove app innovative. Diversi business e sviluppatori web in UK ci hanno riferito di sentirsi frenati dalle restrizioni imposte da Apple e Google. Vogliamo dunque indagare per capire se le preoccupazioni che ci sono state riferite sono giustificate e, se davvero è così, trovare delle soluzioni per migliorare la competitività e l'innovazione in questo settore".

Parlando del mercato in generale, si prevede un 2022 in negativo per il Mobile Gaming, con un calo superiore al 6% rispetto a quanto registrato nel 2021.

FONTE: VGC.com
Quanto è interessante?
2