di

Dopo aver inscenato l'ennesimo Armageddon digitale con Darksiders 3, gli sviluppatori di Gunfire Games si rituffano nella dimensione post-apocalittica di Remnant: From the Ashes per mostrarci in video la grande varietà di scenari che potremo esplorare nel loro nuovo sparatutto multiplayer votato alla cooperativa.

Realizzato in collaborazione con Perfect World Entertainment, il progetto proverà ad attingere al pescoso oceano di appassionati di esperienze co-op "alla Left 4 Dead" attraverso una narrazione senza fronzoli e, soprattutto, un sistema di gioco che farà della collaborazione tra i membri della stessa squadra il suo mantra.

La Terra immaginata dagli autori di Gunfire Games è una landa desolata, un girone dantesco popolato di spaventose creature conosciute come "La Radice" (dall'inglese Root). Ciascuna delle aree che dovremo bonificare dalla presenza di questa stirpe di demoni alieni sarà creata sul momento attraverso un sistema a generazione procedurale che, a detta degli sviluppatori, si premurerà di mantenere sempre fresca e dinamica l'esperienza di gioco.

I punti esperienza acquisiti portando a termine le missioni cooperative potranno essere spesi in miglioramenti per il proprio alter-ego: all'aumento del livello dell'eroe corrisponderà l'ampliamento dellhub centrale da cui partire per nuove avventure, con l'arrivo di personaggi secondari inediti a cui rivolgersi per ottenere oggetti, armi e abilità avanzate.

L'uscita di Remnant: From the Ashes, il nuovo sparatutto cooperativo degli autori di Darksiders 3, è prevista nel corso del 2019 su PC, PlayStation 4 e Xbox One. Date un'occhiata al filmato che campeggia a inizio articolo e diteci cosa ne pensate di questa bizzarra proprietà intellettuale a tinte oscure ispirata a Left 4 Dead.

Quanto è interessante?
2