di

In occasione del CES 2021 che ha dato modo a NVIDIA di svelare data e prezzo di GeForce RTX 3060, il colosso di Santa Clara ha annunciato il supporto alle tecnologie di Ray Tracing, DLSS e Reflex in diversi videogiochi

Grazie alla collaborazione con gli sviluppatori e gli editori principali dell'industria videoludica, la casa verde punta ad ampliare il ventaglio di titoli che vantano la compatibilità piena con le proprie tecnologie più all'avanguardia.

Partendo dal Ray Tracing, NVIDIA preannuncia l'arrivo del supporto a questa importante tecnologia di illuminazione dinamica in tre videogiochi, ossia Five Nights at Freddy’s Security Breach di Steel Wool Studios, l'horror The Medium di Bloober Team e l'avventura steampunk F.I.S.T. Forged in Shadow Torch di TiGames.

Tutti e tre i giochi elencati vantano anche la compatibilità con il DLSS 2.0, la tecnologia che si appoggia a un sistema in Deep Learning per migliorare la grafica aumentando la risoluzione attraverso la ricostruzione "intelligente" dell'immagine a schermo, con un impatto contenuto sulle prestazioni.

Nella cornice del CES 2021, NVIDIA ha poi confermato il supporto al DLSS in Call of Duty Warzone di Activision, Outriders di Square Enix e People Can Fly, Iron Conflict di Angela Game e Imperium Interactive Entertainment e Edge of Eternity di Midgar Studio. Qualora foste interessati, qui trovate il video di Outriders su PC con DLSS.

Non meno importante è poi l'impegno profuso dall'azienda californiana per estendere il perimetro di compatibilità di NVIDIA Reflex. A partire da oggi, 12 gennaio, è possibile utilizzare questa tecnologia che riduce la latenza nei titoli competitivi in due sparatutto iconici con milioni di appassionati, vale a dire Overwatch di Blizzard Entertainment e Tom Clancy’s Rainbow Six Siege di Ubisoft.

Quanto è interessante?
7