NVIDIA RTX Serie 30: specifiche a confronto con PS5 e XBOX Series X

NVIDIA RTX Serie 30: specifiche a confronto con PS5 e XBOX Series X
di

Il 2020 verrà ricordato come un anno d'oro per l'hardware da gaming. PS5 e XBOX Series X sono alle porte, e AMD ha sorpreso tutti con la GPU Radeon RX 5300. La risposta di NVIDIA non si è fatta attendere.

Nell'evento dedicato alla presentazione delle GPU RTX Serie 30, conosciute come GeForce Ampere, sono state mostrate le schede RTX 3070, 3080 e 3090. NVIDIA non si è di certo risparmiata nel fornire dettagli sulle sue prossime GPU. Per quanto riguarda la RTX 3070, la scheda grafica più "economica" della nuova serie, ha dichiarato che le sue prestazioni saranno almeno pari, se non leggermente superiori, a quelle della RTX 2080 Ti, il precedente modello di punta della serie GeForce. La scheda dovrebbe gestire sessioni di gaming a 1440p con un'elevata frequenza di aggiornamento, fino ad arrivare vicini al 60FPS in 4K, il tutto al prezzo di lancio di 519 euro.

Decisamente migliori le prestazioni della RTX 3080, ritenuta il giusto compromesso tra specifiche di livello e prezzo. Non solo la scheda potrà vantare ben 30 teraflops per il calcolo degli shader, ma anche una nuova generazione di RT Core e Tensor Core, che permetteranno un miglioramento netto nella gestione del ray tracing e della tecnologia DLSS. Insieme ai suoi 10 Gigabyte di memoria GDDR6X, NVIDIA ha annunciato che le sue prestazioni potranno arrivare fino al doppio rispetto a quelle disponibili sulla RTX 2080, in grado di gestire il 4K a 60FPS con la tecnologia RTX attiva. Il prezzo della scheda sarà di 719 euro.

Ultima, ma di certo non per importanza, la nuova ammiraglia di NVIDIA,la RTX 3090: con una memoria enorme di 24 Gigabyte GDDR6X e con 36 Shader-TFLOPS, la scheda è stata pensata per gestire anche l'8K, grazie anche alla tecnologia DLSS 2/3.0.

Il prezzo? Non meno di 1549 euro.

Alla luce delle caratteristiche elencate poco sopra, si può fare un paragone con le console di nuova generazione PS5 e XBOX Series X, ma non del tutto preciso, ciò è dovuto anche alla mancanza di dettagli completi sul tipo e la potenza del sistema di Ray Tracing creato da AMD per le due console, e se ci saranno o meno tecnologie simili ai Tensor Core per l'upscale di alta qualità (di cui almeno su PS5 si vocifera da qualche tempo, in termini di tecnologia proprietaria da parte di Sony e che Microsoft ha dichiarato di supportare in termini di operazioni possibili a 6/8 bit, ma a discapito di altri tipi di calcolo).

Il paragone è possibile farlo per quanto riguarda la potenza di calcolo pura: le schede grafiche RTX Serie 30 possono vantare tra i 20 e i 36 Shader-TLOPS, numeri ben più elevati rispetto ai 10.28 e ai 12 teraflops rispettivamente di PS5 e XBOX Series X, sebbene non entrino nel calcolo gli hardware specifici per il ray-tracing (di cui ripetiamo, non conosciamo la potenza specifica, se non per una dichiarazione del team Microsoft, che indica una potenza, per i core Ray Tracing, pari a quella dei core per gli shader). Il gap, in termini di potenza pura, sembra evidente, ma questo era facilmente prevedibile.

Ciò che è da tenere in mente, tuttavia, è che i teraflops sono in realtà un metodo di paragone imperfetto, specialmente se si confrontano due architetture molto diverse, quali NVIDIA Ampere e AMD RDNA: se quindi da un lato la RTX 3080 (costo 719 euro) doppia sulla carta le performance di calcolo di PS5 e (quasi) quelle di una Xbox Series X, anche il costo totale, della sola scheda grafica, dovrebbe essere superiore a quello delle console complete.

Se consideriamo invece la 3090, le prestazioni pure in termini di Tflops per gli shader sono addirittura il triplo, come triplo sembra sarà il prezzo della sola scheda grafica, che però è un vero mostro di potenza.

E' sempre bene ricordare che la potenza bruta è solo una piccola parte dell'equazione. L'ottimizzazione consentita da un "sistema chiuso" è molto importante e permette di guadagnare non poco in termini di prestazioni finali, anche con meno potenza sotto il cofano.
Ci sono poi le esclusive, nel caso di Playstation 5, i servizi offerti, persino la familiarità con i joypad, o la "famiglia" di amici online, che saranno anch'essi decisivi al momento dell'acquisto da parte dei giocatori.

L'eterna lotta tra console e Pc si riaccende, ma la speranza è che siano i giocatori a guadagnarne in termini di opzioni disponibili, e sopratutto di giochi migliori e più innovativi. E voi cosa ne pensate? Siete interessati a comprare le nuove schede RTX Serie 30? Fatecelo sapere nei commenti!

FONTE: IGN
Quanto è interessante?
12