Obisidian ricevette un'offerta da un grande publisher, prima di essere comprata da Xbox

Obisidian ricevette un'offerta da un grande publisher, prima di essere comprata da Xbox
di

Nel corso di un intervento tenuto all'EGX Convention nel Regno Unito ieri 7 ottobre, il capo di Obsidian Entertainment Feargus Urquhart ha rivelato che il suo studio era già stato avvicinato da un grande publisher, prima di essere acquisito in via definitiva da Microsoft.

Acquisito nel novembre del 2018, Obisidian Entertainment può senza dubbio essere annoverato tra i pezzi più pregiati della sontuosa campagna acquisti che Microsoft ha condotto negli ultimi anni. La storia, in ogni caso, sarebbe potuta andare diversamente, dal momento che i dirigenti di Redmond non sono stati i primi a recarsi negli studi di Obsidian con un'offerta sul piatto.

Urquhart ha raccontato che il suo studio era già stato avvicinato da un grande publisher, il cui obiettivo era quello di riallocare l'intera forza lavoro di Obsidian su uno dei suoi progetti in via di sviluppo, per il quale stava riscontrando delle grandissime difficoltà in fase di assunzione. Una visione totalmente in contrasto con quella di Uguhart e del suo team, che quindi hanno deciso di declinare l'offerta. Chissà di quale publisher si trattava...

I termini di Microsoft, evidentemente, si sono rivelati ben differenti. Da quando è stata acquisita dalla compagnia di Redmond, Obsidian ha dato alle stampe The Outer Worlds e Grounded, e si è messa al lavoro su Avowed, un ambizioso gioco di ruolo ambientato nello stesso universo di Pillars of Eternity.

Quanto è interessante?
6