Adesso online
RapidNade torna sui campi di battaglia di PUBG

Online il bando dell'edizione 2015 del Premio AV per le migliori tesi sul videogioco

di

E' ora disponibile online il bando del Premio AV 2015 riservato alle migliori tesi sul videogioco, promosso dall'Archivio Videoludico della Fondazione Cineteca di Bologna, in collaborazione con la cattedra di Semiotica dei Nuovi Media del corso di laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università di Bologna e AESVI (Associazione Editori Sviluppatori Videogiochi Italiani).

L'Archivio Videoludico della Cineteca di Bologna ha consolidato nel corso del tempo la sua identità di polo di riflessione sul medium e, accanto al fondo di videogiochi consultabili presso la Biblioteca Renzo Renzi, mette a disposizione di studenti e appassionati numerosi volumi, film, riviste e tesi. Con l'obiettivo di valorizzare il lavoro di ricerca svolto all'interno delle Università italiane, l’Archivio Videoludico della Fondazione Cineteca di Bologna, in collaborazione con la cattedra di Semiotica dei Nuovi Media del corso di laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università di Bologna e AESVI (Associazione Editori Sviluppatori Videogiochi Italiani), presenta l'edizione 2015 del Premio Archivio Videoludico per le migliori tesi di laurea (triennale, specialistica o magistrale, diploma accademico di primo e secondo livello per le Accademie delle Belle Arti), che abbiano per argomento il videogioco e ne propongano un’analisi critica in prospettiva storica, mediologica, inter- e transmediale, educativa, sociale, economica, estetica.

Una giuria, composta da rappresentanti di ciascun ente promotore, individuerà i migliori tre lavori provenienti dai laureati delle facoltà di Lettere e Filosofia, Lingue e letterature straniere, Psicologia, Scienze della Formazione, Sociologia, Scienze della Comunicazione, Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia e Commercio, Ingegneria, Scienze dell’Informazione, Scienze Statistiche, Architettura, Conservazione dei Beni culturali (e/o dizioni analoghe) di tutte le università e le Accademie di Belle Arti italiane. Le tesi selezionate verranno premiate con la pubblicazione nella sezione Archivio Videoludico del sito della Cineteca di Bologna e con alcune delle ultime pubblicazioni delle Edizioni Cineteca di Bologna. Il primo classificato riceverà un premio in denaro del valore di 1.000 euro, messo a disposizione da AESVI.

La cerimonia di premiazione si terrà a fine ottobre a Milano, in occasione dell'edizione 2015 dell'IGDS (Italian Game Developers Summit). Il bando è scaricabile sul sito della Cineteca di Bologna, nella sezione dedicata all'Archivio Videoludico, alla voce Premio AV.

L'ARCHIVIO VIDEOLUDICO DELLA CINETECA DI BOLOGNA
L'Archivio Videoludico della Fondazione Cineteca di Bologna nasce nel marzo 2009. Per la prima volta in Italia, il videogioco entra all'interno di un'istituzione pubblica e viene affiancato a media tradizionali, primi tra tutti il cinema, la fotografia e il fumetto. Ad aprile 2015 sono più di 4300 i titoli presenti in catalogo e 32 le piattaforme di gioco a disposizione del pubblico. Da fine maggio 2012, in collaborazione con IndieVault.it, l’archivio ospita inoltre la versione italiana del Winnitron, cabinato arcade contenente una selezione delle migliori produzioni indie degli ultimi anni. Gli utenti possono accedere gratuitamente al materiale mediante apposite postazioni allestite negli spazi della Biblioteca Renzo Renzi. Dal 2011 l'Archivio ospita Svilupparty, la festa degli sviluppatori italiani. A luglio 2013 l'Archivio ha inaugurato il Centro Studi AV, che raccoglie libri, tesi e riviste sul videogioco, a disposizione di chiunque desideri fare ricerca. A novembre 2013 con l'inaugurazione dell'Area deV, polo di salvaguardia sistematica della produzione italiana, l'Archivio ha aperto le porte ai developer della penisola.