Ori and the Will of the Wisps vuole perfezionare il genere Metroidvania

Ori and the Will of the Wisps vuole perfezionare il genere Metroidvania
di

Ori and the Blind Forest, il Metroidvania uscito nel 2015 su PC e Xbox One, ha saputo sorprendere tutti grazie ad un gameplay ben riuscito, ad un level design convincente, ma soprattutto grazie ad un comparto tecnico e artistico ispirato e al di sopra della media.

Partendo da queste incoraggianti basi, e dopo aver riscosso il favore di critica e pubblico, Moon Studios ha deciso di realizzare un seguito del gioco, Ori and the Will of the Wisps, tornatosi a mostrare con un nuovo video gameplay all'E3 2018. In una recente intervista, la software house ha dichiarato che stavolta vorrà creare solo un ottimo gioco, ma vorrà spingersi oltre e cercare di fare un passo in avanti nel genere Metroidvania.

"Molto di ciò che stiamo facendo con Will of the Wisps è mirato a perfezionare il genere, perferzionare i Metroidvania. Abbiamo osservato molti giochi che sono usciti dopo il primo Ori - Hollow Knight, Axiom Verge - e li abbiamo studiati ed analizzati", ha spiegato Thomas Mahler, CEO di Moon Studios. "Ora è il nostro turno per raggiungere un nuovo livello. È così che Ori evolve. Con Blind Forest abbiamo ricevuto un grande aiuto dal feedback della community, durante e dopo lo sviluppo. Con Will of the Wisps stiamo meticolosamente cercando di fare ciò che serve per renderlo 'perfetto' questa volta".

Curiosamente, Mahler ha affermato che tra le ispirazioni di Ori and the Will of the Wisps troviamo, oltre che al già sopracitato Hollow Knight, anche il nome di Diablo, soprattutto per quanto riguarda la rigiocabilità e la varietà delle build che il giocatore potrà sviluppare di partita in partita.

Ori and the Will of the Wisps uscirà su PC Windows 10 e Xbox One nel corso del 2019. Vi rimandiamo alla nostra Anteprima per ulteriori informazioni sul gioco.

Quanto è interessante?
6