Esport

Overwatch: in fase di test nel PTR l'ennesimo depotenziamento per Mercy

di

Mercy ha dominato il meta di Overwatch per un bel po' di tempo a questa parte, grazie agli importanti cambiamenti intervenuti lo scorso settembre. Le cose, però, potrebbero cambiare. Di nuovo.

L'eroina svizzera in forza alla squadra Overwatch dovrà subire il nerf dell'abilità Valchiria e i cambiamenti questa volta, sono significativi. Tuttavia, Mercy non è l'unico eroe a ottenere un aggiustamento delle proprie abilità.

Anche Junkrat riceverà un bilanciamento. Junkrat di recente è stato molto utilizzato, dato che le sue mine a concussione gli permettono flessibilità nel movimento e nello stile di gioco. "Junkrat ha goduto della flessibilità offerta dalla sua mina a concussione a doppia carica, ma ora è diventato un po' troppo facile portare tanti danni in una vasta area", ha dichiarato Geoff Goodman nelle note delle patch. "Con questo cambiamento può ancora infliggere un buon rateo di danno, ma ora deve essere più preciso".

Tornando a Mercy, i suoi nerf sono molto più significativi, tanto che non mancheranno di scatenare la polemica. Valchiria non azzererà più il cooldown di Resurrezione e non concederà più un utilizzo bonus della stessa Resurrezione. Il boost di velocità ricevuto da Angelo Custode è stato ridotto del 50%. Allo stesso modo, la durata dell'abilità Ultimate è passata da 20 secondi a 15 secondi.

Goodman ha comunque fatto notare che questi cambiamenti non sono ancora definitivi, poiché probabilmente Blizzard continuerà a ripetere i test nel PTR "nelle prossime settimane". Con cambiamenti così massicci, quindi, sembra che Blizzard non abbia tutta questa fretta di toglierli dal PTR per farli andare live. Speriamo si prendano tutto il tempo che serva.

Quanto è interessante?
3