Esport

Overwatch League: anno sabbatico all'orizzonte, la fine di un'era?

Overwatch League: anno sabbatico all'orizzonte, la fine di un'era?
di

La Overwatch League così come la conosciamo potrebbe non esserci, nel 2022, secondo alcune fonti. I motivi sono molteplici, a partire dall’incerta situazione societaria (che ha causato un fuggi fuggi generale degli sponsor) ma non solo.

Alla base delle considerazioni che i vertici stanno facendo ci sarebbe, ovviamente, il contraccolpo dato dalla situazione sanitaria globale (che ha spinto molte org a chiedere il sussidio statale per restare in piedi) e anche l’incerto futuro di Overwatch 2, sicuramente rimandato al 2022 (in un non meglio precisato periodo festivo) o addirittura potremmo non vederlo prima 2023.

Inoltre è necessario mettere in conto le sempre più pressanti preoccupazioni che serpeggiano tra i dirigenti della lega e soprattutto tra i proprietari delle squadre, causate da un vistoso calo di interesse per il gioco e bassi ritorni sugli investimenti, almeno finché il campionato si continuerà a giocare con la versione attuale di Overwatch.

Il vicepresidente della Overwatch League Jon Spector si è affrettato a smentire queste voci, scrivendo in un tweet che la lega non ha determinato la data di inizio o i piani per il 2022 e "non prevede di prendersi una pausa di un anno".

La stagione attuale, lo ricordiamo, dovrebbe concludersi il prossimo 25 settembre. Il comitato organizzatore sta infatti valutando opzioni diverse, che potrebbero prevedere una stagione più breve o una serie di tornei, organizzati da Activision Blizzard Esports o esterni ma ufficialmente autorizzati dalla lega, secondo le fonti.

Le preoccupazioni finanziarie non riguardano comunque solo Activision Blizzard che, da par suo ha già molto a cui pensare, tra allontanamenti e proteste legate allo scandalo che sta demolendo la compagnia.

Le stesse franchigie si sono trovate costrette a chiedere di posticipare il pagamento dell’enorme somma richiesta per mantenere il proprio posto nella lega. Tra l’altro, se effettivamente il campionato verrà sospeso almeno per un anno, i giocatori (i quali comunque da un po’ di tempo stanno abbandonando il titolo) cosa faranno? Qual è, per loro, lo scudo contrattuale che li può proteggere di fronte alla debacle e alla risoluzione degli accordi?

Al momento, insomma, la Overwatch League continuerà ad esistere sino al prossimo 25 settembre. Poi, si vedrà. Mala tempora currunt, dicevano i latini.

Quanto è interessante?
2