Quanto fa paura Dead Space Remake?

Quanto fa paura Dead Space Remake?
di

Ormai ci siamo: Dead Space Remake si prepara a fare il suo esordio il 27 gennaio 2023 su PC, PlayStation 5 e Xbox Series X/S, riportando finalmente in scena l'amata serie horror di Electronic Arts assente dalle scene da ormai un decennio.

I fan torneranno a vestire i panni dell'ingegnere Isaac Clarke e rivivere in chiave moderna gli orrori dell'USG Ishimura, la stazione spaziale completamente invasa dai pericolosi e raccapriccianti Necromorfi (ecco a tal proposito cosa sono i Necromorfi di Dead Space Remake). E per via delle potenzialità grafiche delle piattaforme di nuova generazione, sono in molti a chiedersi quanto farà paura Dead Space Remake, soprattutto in relazione al gioco originale del 2008.

Ebbene, il rifacimento dell'iconico capostipite punterà con ancora più convinzione su atmosfere inquietanti e claustrofobiche, sfruttando al meglio le capacità tecniche delle nuove console per generare maggior tensione e coinvolgimento grazie ad una maggior cura nei dettagli ed attenti giochi di luci ed ombre possibili grazie alla next-gen. La presenza inoltre di nuovi contenuti pensati appositamente per il Remake permetterà anche ai giocatori veterani della serie di sperimentare orrori inediti rispetto a quanto vissuto 15 anni prima, trovando in questo modo sorprese inaspettate.

A rendere l'avventura ed i relativi orrori ancora più imprevedibili ci pensa un nuovo sistema realizzato appositamente per il nuovo gioco: si tratta dell'Intensity Director, che regola il ritmo di gioco e le atmosfere, e può inoltre controllare anche quanti Necromorfi si incontreranno nel corso dell'avventura a seconda dei progressi compiuti. E' un sistema che dunque aggiunge maggiore imprevedibilità al gioco, consentendo anche di offrire un'esperienza ancora più terrificante. Non mancheranno inoltre jumpscare in gran numero e meglio gestiti rispetto al gioco originale, così come molto consistente sarà il livello di sangue e violenza presente nel titolo firmato EA.

Per finire, anche le parole del technical director David Robillard sono molto promettenti in tal senso: per lo sviluppatore, infatti, Dead Space Remake fa troppa paura giocato di notte con le cuffie, grazie al livello di realismo, atmosfera e cura nei dettagli e suoni riposti da EA Motive. Il ritorno di Dead Space promette dunque di rivelarsi un'esperienza terrificante pronta a soddisfare i fan dei survival horror.

Quanto è interessante?
5