Esport

PayPal e Newzoo: una nuova ricerca sui numeri dell'eSport in Italia ed Europa

PayPal e Newzoo: una nuova ricerca sui numeri dell'eSport in Italia ed Europa
di

PayPal e l'azienda che si occupa di analisi statistiche Newzoo hanno condotto un'indagine europea sul settore del gaming competitivo a livello europeo, con particolare attenzione al nostro Paese.

Il sondaggio si è svolto online tra più di 1.000 (10.175 in totale su tutti i mercati) spettatori esport (di età compresa tra i 18 e i 45 anni) in 10 mercati europei (Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Spagna, Svezia e Regno Unito). La ricerca si focalizza su una varietà di argomenti, tra cui le abitudini di fruizione e di spesa relative agli esport, le barriere ai pagamenti online, l'impatto di COVID-19 e il crescente ruolo delle donne come consumatrici esport.

Secondo l'analisi emersa dalla ricerca condotta nel periodo immediatamente successivo al lockdown (tra il 29 maggio e il 28 giugno 2020), gli esport appaiono come un fenomeno ormai consolidato nel Vecchio Continente. Con un incremento del 7,4% rispetto al 2019, secondo i dati di Newzoo, il pubblico europeo degli esport crescerà fino a raggiungere i 92 milioni di fan entro la fine di quest'anno.

Tra questi, pare, si conteranno 33 milioni di appassionati e 59 milioni di spettatori occasionali. Significativo anche l'incremento per quanto riguarda i ricavi: il mercato degli esport genererà fatturato per 973,9 milioni di dollari nel 2020, che cresceranno fino a 1,6 miliardi di dollari entro il 2023.

L'Italia ha la più elevata percentuale di appassionati di esport (40%) tra i 10 paesi europei in cui è stata condotta l'indagine. Inoltre, gli italiani sono gli spettatori di esport più social in Europa, con il 42% del pubblico che dichiara di fruire di contenuti a tema esport insieme agli amici, percentuale più elevata fra i 10 paesi europei oggetto della ricerca. Solo il 32% degli spettatori italiani di esport ha una propria squadra del cuore. La classifica è guidata da Fnatic (probabile il traino dato dalla presenza di Giorgio Calandrelli, in arte Pow3r), seguono G2 e Alliance.

La ricerca, inoltre, rivela che il 59% degli spettatori di esport in Italia (tra quelli che tifano per una squadra di sport tradizionale) vorrebbe vedere competere la propria squadra del cuore nel panorama esport. Il 78% degli appassionati di esport in Italia ha dichiarato di aver fruito di un maggior numero di contenuti a tema durante l'introduzione delle restrizioni da COVID-19, percentuale fra le più elevate tra i paesi europei presi in esame, dopo Spagna (70%) e Regno Unito (66%).

Il 66% del pubblico italiano ha inoltre affermato che avrebbe continuato a fruire di un maggior numero di contenuti a tema esport anche dopo la fine delle misure restrittive. Il 72% degli appassionati di esport italiani che giocano ai videogame ha dichiarato di aver passato più tempo a giocare da marzo 2020.

"Gli esport vanno oltre il semplice concetto di gaming: si tratta di una fusione tra sport e intrattenimento capace di divertire milioni di persone in tutto il mondo” – ha dichiarato Maria Teresa Minotti, Director PayPal Italia. “Negli ultimi anni questo settore ha incrementato esponenzialmente i propri spettatori, così come è cresciuta in maniera significativa la spesa legata agli esport grazie a una serie di prodotti acquistabili all’interno dei videogame, come gli elementi per la personalizzazione di avatar ed equipaggiamento virtuale, ma anche al merchandise fisico sponsorizzato dai team e dalle competizioni ufficiali più celebri.

I risultati generati negli ultimi anni dagli esport e le potenzialità di crescita del settore sono chiari indicatori della necessità di prestarvi particolare attenzione. Siamo consapevoli di quanto sia importante garantire pagamenti semplici per ogni transazione, per questo consideriamo un privilegio poter supportare, sempre di più, gli appassionati di esport”.

Per quanto concerne il pubblico femminile, le spettatrici di esport italiane sono tra le più propense all'acquisto. É un numero in costante crescita quello delle donne si sta interessando a questo mondo: circa il 60% degli intervistati in Europa concorda sul fatto che il numero di donne coinvolte negli esport sia in crescita. Nonostante sia più probabile che gli uomini siano appassionati di esport (38%) rispetto alle donne (27%), la probabilità che una di esse abbia acquistato prodotti a tema esport nell'ultimo anno è maggiore.

Infatti, poco meno della metà (48%) del pubblico femminile europeo ha comprato prodotti legati agli esport negli ultimi 12 mesi – rispetto al 46% del pubblico maschile. Dallo studio emerge come le donne italiane siano tra le più propense ad acquistare prodotti a tema esport (53%) – seconde dopo le spagnole (56%), ma davanti alle francesi (51%). Infine, mentre le donne europee dichiarano di preferire il merchandise fisico come i prodotti sponsorizzati dai team, gli uomini acquistano prevalentemente beni digitali in-game, quali skin o sticker.

Quanto è interessante?
1