Ecco perché Mike Pondsmith ha concesso a CD Projekt di lavorare a Cyberpunk 2077

Ecco perché Mike Pondsmith ha concesso a CD Projekt di lavorare a Cyberpunk 2077
di

Mike Pondsmith, originale creatore del gioco da tavolo Cyberpunk 2020, ha spiegato il motivo per cui dopo tanti anni abbia deciso di concederne la licenza dando il via libera ad un adattamento videoludico della sua opera, che oggi sta prendendo forma grazie a Cyberpunk 2077 di CD Projekt RED.

Come riferito nel corso di una recente intervista, Mike Pondsmith ha in passato declinato diverse proposte legate a delle possibili trasposizioni videoludiche di Cyberpunk. Molto semplicemente, l'autore non aveva ancora trovate una casa di sviluppo che lo avesse pienamente convinto a lanciarsi in un'operazione di questo tipo.

Le cose sono cambiate una volta entrata in scena CD Projekt RED, lo studio polacco universalmente acclamato dall'utenza grazie alla trilogia di The Witcher. Pondsmith ha così spiegato ciò che lo ha spinto ad affidare alla software house un compito di tale importanza e difficoltà di realizzazione:

"Il motivo è che innanzitutto i CDPR sono fan: giocano al gioco [da tavolo]. Molti di loro sono cresciuti giocandoci.
Quindi questo è come un gruppo di ragazzi che hanno guardato i film di Star Wars da bambini e hanno avuto la possibilità di creare un gioco di Star Wars: farebbero il miglior lavoro possibile.

"Ecco perché abbiamo scelto loro. Questo gioco è stato vicino per anni a molti, molti studi diversi. Ma quello che ho visto su CD Projekt è che ci tenevano davvero a questo e le cose che per noi erano importanti erano importanti per loro. Quindi sapevo che era in buone mani".

Cyberpunk 2077 uscirà il 16 aprile 2020 su PC, PlayStation 4 e Xbox One. Dopo l'introduzione di Keanu Reeves all'interno del gioco, Pondsmith sta considerando l'idea di realizzare anche un adattamento cinematografico. CD Projekt, nel frattempo, ha chiarito che non c'è alcun titolo multiplayer in sviluppo legato al franchise.

FONTE: vgc
Quanto è interessante?
17