Perde a un torneo di Dragon Ball FighterZ: giocatore si infuria, rissa sfiorata

Perde a un torneo di Dragon Ball FighterZ: giocatore si infuria, rissa sfiorata
di

Si sa, le partite competitive possono mettere a dura prova la pazienza ed i nervi delle persone, soprattutto se si sta prendendo parte ad un campionato internazionale come il CEO 2023. Ma un giocatore di Dragon Ball FighterZ ha dato il peggio di sé stesso dopo essere stato sconfitto dal suo avversario.

Come mostrato da una testimonianza video, il ragazzo battuto a Dragon Ball FighterZ ha dapprima colpito violentemente la postazione di gioco con un pugno, per poi lanciare via cuffie e joystick con veemenza ed allontanarsi dal suo posto. La situazione sembrava essersi interrotta lì, con alcuni spettatori che si stavano congratulando con il vincitore della partita. All'improvviso però, mentre l'autore del filmato stava riprendendo il joystick sbattuto a terra, il ragazzo sconfitto è ritornato di prepotenza cercando di aggredirlo e provando a mettere le mani addosso ai presenti. Soltanto l'intervento di più persone ha fatto in modo che la situazione non degenerasse, bloccando l'aggressore poi allontanato.

Una situazione surreale che ovviamente non è passata inosservata: il video è infatti diventato virale ed è stato commentato da Alex Jebailey, fondatore e principale organizzatore del CEO: "Al giocatore è stato intimato di lasciare l'area e la situazione si è risolta, lasciate che i combattimenti restino all'interno del gioco", queste le sue parole sulla vicenda. Non è da escludere che ulteriori provvedimenti possano essere presi nei confronti del perdente maleducato, come ad esempio una squalifica dalle future competizioni organizzate dal CEO.

Di comportamenti scorretti nelle gare competitive, comunque, ne esistono diversi: lo scorso febbraio un giocatore professionista di CS:GO è stato beccato con i cheat in diretta in occasione del BLAST.tv Paris Major.