In che periodo è ambientato Dark Souls?

In che periodo è ambientato Dark Souls?
di

Il primo Dark Souls si apre con una cutscene che contrappone fin da subito concetti come luce e tenebra, caldo e freddo, vita e morte: antipodi che nelle opere firmate da Hidetaka Miyazaki tendono a rimpiazzarsi in un ciclo eterno frazionato da ere precise. A tal proposito, in che periodo hanno luogo gli eventi vissuti durante il gioco?

Vestendo i panni del Non-Morto Prescelto, i giocatori di Dark Souls prendono parte agli strascichi finali della cosiddetta Era del Fuoco, l’epoca che ebbe inizio con l’estinzione dei Draghi Eterni avvenuta per mano dei Lord, fra i quali spiccava Gwyn. Furono proprio le azioni di quest’ultimo, ripetute nel tentativo di prolungare quel periodo, a scatenare una corruzione senza precedenti che portò al collasso del mondo materiale. Tali conseguenze appaiono chiare una volta giocato Dark Souls III, in cui lo spazio e il tempo risultano ormai distorti e convergenti nel regno di Lothric, l’ambientazione che fa da sfondo all’ultimo capitolo della serie.

Nel caso voleste approfondire il dualismo su cui poggia la lore del gioco FromSoftware, ecco uno speciale dedicato al ciclo di luce e oscurità in Dark Souls. Restando in quest’ambito, sulle nostre pagine potete anche trovare uno speciale su Dark Souls e Anor Londo, che scava più a fondo sulla città simbolo della disparità che si venne a creare con l’arrivo della Prima Fiamma.

Quanto è interessante?
6