PES 2018 avrà più licenze di squadre e stadi rispetto al predecessore

di

Durante un'intervista concessa a GameReactor, il brand manager di Pro Evolution Soccer 2018 Adam Bhatti ha dichiarato che la nuova edizione del calcistico targato Konami segnerà un passo in avanti per le licenze di stadi e squadre di club. Tre nuove partnership sono ancora da svelare.

"Assolutamente, parlando delle squadre le nostre partnership sono aumentate. In Europa siamo passati da tre partnership (Borussia Dortmund, Liverpool e Barcellona) dello scorso anno ad otto. Delle cinque nuove licenze abbiamo annunciato Valencia e Fulham, le altre tre rimangono una sorpresa. Ma puntiamo a svelarle prima della pubblicazione del gioco." spiega Adam Bhatti.

"In generale, con le licenze abbiamo fatto un passo avanti quest'anno. Abbiamo incluso alcuni team di rilievo come il Valencia e il Porto, con i nomi reali dei calciatori e tutto il resto, ma credo che la cosa più importante sia l'aver aggiunto nuove squadre dalle altre leghe europee. Siamo andati in Belgio e in Turchia e abbiamo preso tre squadre, poi ne abbiamo ottenute altre quattro in Grecia. L'anno scorso ci siamo limitati ai top club qualificati alla Champions League." aggiunge il brand manager a proposito delle squadre licenziate.

Infine, Bhatti ha sottolineato che in PES 2018 ci saranno 6 stadi in più al lancio rispetto all'anno scorso, con 36 impianti anziché 30 (il Camp Nou rimarrà un'esclusiva di PES, confermata anche l'esclusività di 8 stadi brasiliani). Nell'attesa che il gioco venga pubblicato il prossimo 14 settembre, vi ricordiamo che a partire dal 30 agosto sarà disponibile la demo di PES 2018 su PS4, PS3, Xbox One e Xbox 360.

Quanto è interessante?
4