Phil Spencer chiarisce le sue recenti dichiarazioni sui giochi single player

di

Pochi giorni fa, vi aveamo riportato le dichiarazioni di Phil Spencer riguardanti i giochi single player, e il ruolo che essi recitano nell'attuale panorama videoludico.

Secondo il leader di Xbox, i titoli story-driven hanno ormai un impatto minore sulla massa dei giocatori, che ormai preferiscono optare per i titoli multiplayer che godono di un supporto a lungo termine.

Parole che hanno mosso qualche dubbio nella mente degli amanti dei giochi single player, alcuni dei quali hanno comunicato il proprio dissenso sui social network. Spencer è quindi intervenuto per chiarificare le sue precedenti dichiarazioni. "Amo i giochi single player. Il punto è che oggi la maggior parte del tempo giocato è speso nei giochi service-based, questo è un fatto riguardante l'industria".

Questo, specifica Spencer, non vuol dire che Microsoft punterà tutto sui titoli multiplayer d'ora in avanti. Anzi, è suo desiderio fornire agli sviluppatori di titoli single palyer tutto l'aiuto e gli strumenti necessari per far sì che questo genere possa continuare ad avere successo. "Non mi arrendo assolutamente", le sue parole. "Devo ascoltare gli sviluppatori riguardo a ciò che le piattaforme possono fare per cercare di supportare il loro business".

Quanto è interessante?
0