Phil Spencer chiarisce i suoi precedenti commenti sui DLC in esclusiva temporale

di

Phil Spencer è tornato a esprimersi su alcune dichiarazioni recentemente rilasciate su Twitter, dove indicava le esclusive DLC temporali come deleterie per l’industria videoludica. Un riferimento, questo, non tropo celato nei confronti di Sony, che si è aggiudicata i DLC in anteprima per Call of Duty: Infinite Warfare e non solo.

Sempre sul social network il capo della divisone Xbox è stato accusato di ipocrisia da alcuni fan, dal momento che in passato fu applicata la stessa strategia con Call of Duty: Advanced Warfare e più recentemente con l’MMO di Ubisoft: The Division, per il quale l’ammiraglia di Microsoft mantiene tutt’ora la precedenza sui contenuti aggiuntivi. In risposta alle accuse, Spencer ha dichiarato:

“Non ho detto che Xbox non l’abbia mai fatto, non sto accusando nessuno; dico solo che è una pratica che non amo. Tutto qui”.

Voi cosa ne pensate degli accordi dei DLC in esclusiva temporanea? Sono una mossa di mercato necessaria o danneggiano realmente la crescita dell’industria?

FONTE: GameSpot
Quanto è interessante?
0