Phil Spencer riflette sulla storia di Obsidian ed Inxile e sul loro futuro in Microsoft

Phil Spencer riflette sulla storia di Obsidian ed Inxile e sul loro futuro in Microsoft
di

È un periodo di grande fermento in casa Microsoft. A seguito delle recenti acquisizioni di numerosi studi di sviluppo, tra cui InXile e Obsidian, Phil Spencer torna a pronunciarsi in merito.

Recentemente, il volto della divisione gaming di Microsoft ha rilasciato alcune dichiarazioni interessanti a proposito del processo di espansione di cui la Casa di Redmond è attualmente protagonista. Phil Spencer si è infatti espresso sulla storia e sul futuro di questi due nuovi studi, ora parte della famiglia Microsoft: "Quando guardo a questi studi, (vedo che) loro hanno una storia di sviluppo di grandi Giochi di Ruolo. Io amo gli RPG per PC e sono cresciuto giocando a titoli come Baldur's Gate ed MMO come Ultima Online. [...] Non so se questo è esattamente ciò che faranno in futuro, hanno libertà creativa su ciò che vogliono realizzare. Ma vi dirò che ciò che è entusiasmante per me di questi studi è quello che loro sono oggi e da dove arrivano, non ragionamenti a proposito di in che cosa abbiamo bisogno di trasformarli. Amo ciò che sono oggi, e quando penso a verso dove le nostre piattaforme e servizi si stanno dirigendo, sappiamo di aver bisogno di maggior DNA PC tra i nostri Team, non unicamente per PC, ma, chiaramente, giochi che provengono da PC".

Una riflessione, quella di Spencer, sicuramente interessante. Oltre a ribadire che i nuovi Team interni avranno ampia autonomia in materia creativa, il responsabile della divisione Xbox ci lascia intuire che, nel futuro, potremmo veder una maggiore integrazione tra il mondo PC e il mondo Console all'interno di casa Microsoft. In questo, in virtù della propria storia, sembra che Inxile, che ha già confermato di star lavorando ad una nuova esclusiva, ed Obsidian potranno, secondo Spencer, giocare un ruolo importante.

Quanto è interessante?
15