Phil Spencer torna sulla disastrosa presentazione di Xbox One

Phil Spencer torna sulla disastrosa presentazione di Xbox One
di

All'epoca della sua presentazione, Xbox One che era forse la console più attesa sul mercato visti anche gli ottimi risultati delle due console che l'hanno preceduta, rappresentò un po' una delusione, sia per i fan sia per chi aveva lavorato alla console. È tornato a parlarne a distanza di anni Phil Spencer.

Il capo della divisione Xbox di Microsoft, nel 2013 era vice presidente di Microsoft Studios e aveva il ruolo di supervisionare lo sviluppo dei giochi sulla console. Lo show di presentazione però sembrava avere il focus principalmente sulle caratteristiche che poi sarebbero state "di contorno" per la console, piuttosto che su ciò che interessa davvero ai gamer: i videogiochi.

"Se torni indietro e guardi il reveal, quello che vedrai è un evento concentrato su Xbox come piattaforma TV. Abbiamo mostrato cose come Il Prezzo è Giusto, ad esempio. Anzi, credo che il primo contenuto che abbiamo fatto vedere su Xbox One sia stato uno show televisivo" ha dichiarato Spencer, che poi ha parlato del fatto che tra i delusi dalla presentazione ci fossero anche gli stessi impiegati che avevano lavorato sulla console.

"Se all'epoca eri un impiegato di Team Xbox, facevi parte di un team di migliaia di persone che hanno lavorato su Xbox. Ma ad andare davanti alle telecamere e a parlare sul palco ci sono pochissime persone, per cui può esserci una divisione. Qualcuno può pensare "Perché sta dicendo questo? Non è il prodotto che sto costruendo", o "Perché lo stiamo facendo? Non credo sia questo che dovremmo fare". Il boss di Microsoft ha poi proseguito battendo sullo stesso tasto: "Il feedback che abbiamo avuto dagli impiegati, tra il detto e il non detto era "Abbiamo lavorato duramente per due anni su questo prodotto, e tu vai sul palco per questo evento e butti via tutto il lavoro che abbiamo fatto per parlare della console in un modo che non riflette ciò che la sua anima dovrebbe essere e ciò che i nostri clienti cercano da noi".

E in effetti all'epoca della presentazione intervennero anche ospiti illustri come Steven Spielberg e J. J. Abrams, ma il punto è sempre lo stesso: la macchina non è stata presentata fin da subito come console per videogiochi, ma come nuova esperienza di intrattenimento, cosa che non a tutti interessava.

Per fortuna poi quando salì sul palco lo stesso Spencer cominciarono a vedersi i primi giochi, anche se i primissimi ad essere mostrati furono i titoli sportivi di EA Sports. Non esattamente un successo insomma, che infatti si è ripercosso poi sul lungo termine anche a livello di vendite.

Speriamo che la lezione sia servita quando si tornerà a parlare più seriamente di Xbox Scarlett.

FONTE: Gamespot
Quanto è interessante?
10